Recupero di antichi sapori: nasce il biscotto di Poffabro

24 Giugno 2016

frisanco biscotto PoffabroVALVASONE ARZENE. Valorizzare il territorio attraverso i sapori che lo contraddistinguono, recuperando antichi sapori e valorizzandoli in nuove ricette: questo il progetto del Panificio Cocetta di Valvasone Arzene, che a Poffabro il 25 giugno, con il biscotto dedicato al borgo durante la Notte romantica e a Malga Montasio il 10 luglio, con la Festa del pane, proporrà gli esiti delle proprie ricerche storiche legate all’arte da forno.

“Gli scorsi anni – ha dichiarato la titolare Sara Cocetta – avevamo recuperato l’antico pane del mezzadro, capace di conservarsi più a lungo e più digeribile grazie all’utilizzo di farine grezze “scomparse” dalla memoria collettiva come quella di segale. Quest’anno, su un campo della nostra azienda agricola abbiamo realizzato il primo raccolto di questo cereale, che utilizzeremo in varie ricette. Inoltre stiamo sperimentando varie versioni del Biscotto dei Borghi, dedicato alle più belle realtà del Friuli Venezia Giulia: la nuova versione è dedicata proprio a Poffabro ed è realizzata con l’acqua pura delle fonti locali”.

Sara Cocetta

Sara Cocetta

Si inizia come detto sabato 25 giugno, quando il Panificio avrà uno spazio durante la Notte Romantica che si terrà a Poffabro, Comune di Frisanco, in contemporanea con gli altri Borghi più Belli d’Italia: sarà presentato dalle 18 al pubblico il nuovo biscotto dedicato proprio a Poffabro, leggero perché realizzato con l’acqua pura che sgorga dalle fonti locali.
Domenica 10 luglio invece il Panificio sarà protagonista della Festa del Pane in Malga, laboratorio di realizzazione e degustazione che si terrà tutta la giornata a Malga Montasio, in Comune di Chiusaforte. Ci sarà anche il nuovo pane alla segale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!