Radici sotto controllo, piante più sane e marciapiedi intatti La Pontarolo Eng. a Riccione

21 Aprile 2021

Rendering al computer di Cupolez nel sottosuolo

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Stanno proseguendo a pieno ritmo una serie di interventi mirati a tutelare la salute dei viali alberati della riviera romagnola attraverso l’applicazione della tecnologia innovativa di Pontarolo Engineering Spa di San Vito al Tagliamento. Cupolex Radici favorirà il corretto sviluppo dei marciapiedi alberati eliminando le radici affioranti, ricorrente problema che costringe le amministrazioni comunali a periodici e costosi interventi di manutenzione per ripristinare le pavimentazioni danneggiate.

I vantaggi di questo sistema sono dovuti principalmente alla struttura in plastica riciclata che forma un solido reticolo di pilastri, all’interno dei quali si viene a creare un volume nel sottosuolo che permette alle piante di crescere in modo sano in un terreno vegetale adatto, ossigenato e non compattato. Questo si traduce in diminuzione di CO2, riduzione dell’inquinamento, maggiore ombreggiatura e abbassamento di diversi gradi della temperatura. Inoltre, Cupolex Radici consente la raccolta e il riutilizzo dell’acqua piovana.

La posa in opera

Già ampiamente usate all’estero per la creazione di città resilienti, le celle o isole vegetative rappresentano un investimento in linea con i principi del Green new deal, portando numerosi benefici sia a livello gestionale che – soprattutto – a livello di miglioramento della qualità del verde urbano nelle nostre città.

L’assessore all’Ambiente Lea Ermeti – promotrice dell’iniziativa – spiega: “Questo sistema consentirà di tutelare la salute dei nostri pini, alberi che l’amministrazione ha tutelato addirittura con un vincolo storico. Siamo partiti in viale Modena con la sperimentazione, dopodiché abbiamo già in previsione di intervenire in viale Monte Bianco e viale San Martino. Le celle vegetative permetteranno all’albero di crescere in salute e alle sue radici di non rovinare marciapiedi e sede stradale. Un sistema che per Riccione sarà rivoluzionario e con gli anni permetterà anche di risparmiare tempo per gli interventi di manutenzione”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!