Quasi 196 i milioni erogati in Ristori. Segnalare i ritardi

9 Gennaio 2021

ROMA. La gestione dei Ristori in Fvg e la gestione dei contagi nelle scuole sono al centro di due interventi degli esponenti dem Debora Serracchiani e Salvatore Spitaleri.

“Sono quasi 195 (194,83 per l’esattezza) i milioni erogati a fondo perduto in Fvg con bonifico sui conti correnti dei beneficiari in automatico o sulla base di specifiche domande a seguito dell’approvazione dei decreti Rilancio, Agosto, Ristori da uno a quater e Natale. Una misura d’emergenza e una cifra imponente: mai era stata fatta un’operazione del genere. Solo in parte – afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Serracchiani – può risarcire le perdite di interi settori produttivi e commerciali e bisogna chiarire e intervenire al più presto dove sono stati segnalati ritardi e lacune.

L’azione dello Stato dunque non può fermarsi qui e non si fermerà, anche alla luce di una pandemia che non allenta ancora la morsa su cittadini e strutture sanitarie. In queste condizioni nessun ristoro sarà adeguato né parzialmente sostitutivo della ripresa del lavoro, per cui dobbiamo batterci tutti senza esitazioni o equivoci contro il Covid. La necessità di riservare un’attenzione speciale all’economia e al lavoro deve essere collante istituzionale tra Governo e Regioni”.

Dal canto suo Spitaleri nella sua nota esorta affinché “la scuola non diventi parametro di come stiamo affrontando questa pandemia: tutto e solo emergenza, proclami, video, scarico responsabilità, scarso coinvolgimento, richieste di ristori e programmazione che latita. Dimostriamo invece che la Regione sa gestire la scuola, e quanto ci sta intorno, in una fase complessa come questa, anche dopo i clamorosi flop sul fronte dei trasporti e della prevenzione, fino alla resa della chiusura.

La partita della regionalizzazione – prosegue – è ferma come tante altre in questa pandemia, ma se vogliamo giocarci qualche carta quando riprenderà in confronto è oggi che bisogna mostrare cosa sappiamo fare. Chi ha lottato per non chiudere bar, ristoranti e discoteche si impegni almeno altrettanto e con pari visibilità per difendere la scuola. Non basta dire che era troppo pericoloso tenere aperto: la Giunta regionale precisi cosa è stato fatto e spieghi cosa sta facendo e intende fare, con chi e come, per riaprire e tenere aperto, considerando che stiamo parlando dei nostri figli, del loro presente assai sacrificato, del loro futuro”.

Com’è noto, Spitaleri fa parte della commissione Paritetica Stato-Regione Fvg.

Condividi questo articolo!