Pro pizza genuina: a San Vito ha firmato anche il sindaco

13 Dicembre 2014

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Tanti consumatori a San Vito al Tagliamento hanno firmato la petizione a sostegno del riconoscimento dell’arte della pizza come patrimonio culturale e materiale dell’umanità da parte dell’Unesco. Anche Antonio Di Bisceglie, sindaco di San Vito al Tagliamento, ha sottoscritto e condiviso l’iniziativa promossa da Coldiretti insieme alla Fondazione Univerde e all’Associazione Pizzaiuoli.

I giovani della Coldiretti coordinati dal vice delegato provinciale Francesco Nocente hanno così sostenuto la campagna di sensibilizzazione affinché la pizza napoletana, già riconosciuta ufficialmente dal 2010 come Specialità tradizionale garantita dall’Unione Europea ottenga anche l’identificazione internazionale con l’obiettivo di frenare atti di pirateria alimentare che fa sì che due pizze su tre (63 per cento) siano ottenute da un mix di farina, pomodoro, mozzarelle e olio provenienti da migliaia di chilometri di distanza senza alcuna indicazione per i consumatori.

Il prossimo appuntamento per la raccolta firme è per sabato 20 dicembre a Pordenone.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!