Primo incontro a Chiasiellis per il Parco di Mortegliano

4 Marzo 2015

MORTEGLIANO. Il referendum consultivo del 15 marzo si sta avvicinando ed è importante che tutti i dubbi inerenti la proposta di autodromo che si vorrebbe far sorgere nell’area dell’ex pista di volo di Lavariano vengano fugati. È con questo intento che l’Associazione “Futuro e Territorio” ha deciso di organizzare due incontri a Chiasiellis e Lavariano, le due frazioni di Mortegliano che verrebbero maggiormente coinvolte dalla realizzazione dell’autodromo.

lavariano Parco sportAl primo dei due incontri, che si svolgerà giovedì 5 marzo alle 20,30 al Centro Civico di Chiasiellis, interverranno, oltre ai Soci Fondatori dell’Associazione, il dott. Luca Commessatti, Presidente della Pro.Mo. Mortegliano, l’Arch. Luciano Snidar, progettista incaricato per conto della Pro.Mo. Mortegliano e il dott. Marco Pini, coordinatore per la Provincia di Udine dell’Associazione Fare Ambiente.

“Se il progetto di parco turistico – sportivo polifunzionale verrà sviluppato secondo i criteri previsti, siamo convinti che con l’appoggio, il contributo e la condivisione di tutti, diventerà una componente importante del territorio, integrandosi con esso e contribuendo a far conoscere e condividere le ricchezze della pianura friulana e le sue peculiarità. – affermano i Soci di “Futuro e Territorio -. Siamo anche certi che il parco contribuirà a portare linfa vitale al tessuto economico della comunità di Lavariano/Mortegliano, garantendo per il futuro molteplici e duraturi risvolti positivi. La nostra associazione sarà parte attiva e propositiva in questo processo ed assicurerà un’attenta analisi e controllo di ogni fase dello stesso”.

L’Associazione “Futuro e Territorio” si è formata per volontà di un gruppo di cittadini di Lavariano e dintorni, non solo appassionati di motori ma, soprattutto, persone che vivono il territorio e che hanno a cuore il suo sviluppo e la sua tutela. Proprio per questo motivo hanno sentito l’esigenza di diffondere una corretta informazione in merito al progetto “Parco turistico – sportivo per il Friuli Venezia Giulia”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!