Prima uomini, poi sportivi

30 Maggio 2013

Bardini e Piubello

UDINE. Grazie all’interessamento del Dr Sant della locale società cestistica, Codroipo ed il suo palasport comunale saranno teatro il prossimo 10 giugno della XXVII edizione delle premiazioni Fip “Green Coach” che vedranno sfilare tutte le compagini che si sono distinte con vittorie o piazzamenti nei rispettivi campionati di categoria oltre a riconoscimenti a dirigenti, allenatori ed addetti ai lavori del basket provinciale non da ultimo, appunto, colui che sarà premiato con il trofeo Green Coach, in successione a Paderni, vincitore del 2012. L’evento, organizzato dallo storico sponsor Massimo Piubello presente fin dalla prima edizione, vedrà il presidente provinciale della FIP Claudio Bardini quale padrone di casa in una palestra, al posto delle storiche sedi istituzionali.

Al riguardo Bardini è chiaro: “La palestra è la nostra casa e qui dobbiamo lavorare più che in ogni altro posto per creare non solo atleti, ma anche e soprattutto per costruire giovani robusti nel corpo e nello spirito, imponendo loro i valori importanti nella vita prima che nello sport. Codroipo viene scelta per la sua centralità e la sua storicità a livello di settore giovanile quale messaggio per tutto il territorio provinciale che fin dalla prossima edizione vogliamo coinvolgere tanto che ogni futura edizione troverà una dislocazione diversa, per toccare il maggior numero di paesi possibili”.

L’organizzatore Piubello invece si sofferma su una tematica a lui molto cara, in quanto “un tempo i dirigenti erano, per noi giovani atleti, dei veri e propri maestri di vita; penso istintivamente al Giancarlo Sarti e molti altri nella Snaidero degli anni 70/80 che mi hanno insegnato a essere un uomo prima che uno sportivo; credo che si debba creare una vera e propria scuola di formazione per questa figura così importante per il movimento sportivo, non solo per la pallacanestro”.

Green Coach vedrà anche la consegna degli attestati del concorso fotografico Bale Tal Gei che attraverso scatti di canestri nel territorio vuole far conoscere angoli del basket anche nascosti, forti segnali della presenza della pallacanestro nel dna della provincia di Udine. Il concorso è aperto a tutti gli appassionati oltre che alle scolaresche che possono inviare le loro immagini collegandosi al sito www.piubellosport.com seguendo il facile iter on line.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!