Prende avvio un progetto per far lavorare i giovani

1 Marzo 2018

UDINE. Mettere in contatto e far lavorare insieme giovani (dai 18 ai 25 anni) italiani, stranieri e immigrati di seconda generazione nella logica dell’integrazione. È questo l’obiettivo del progetto Im.Pro.Lab.Ile (IMmigration PROactive LABoratories In Learning Environments), che prenderà avvio il 2 marzo, a cura dall’Associazione Oikos Onlus di Udine, grazie al Bando per il finanziamento di interventi relativi all’Azione 16 “Progetti Interculturali”, nell’ambito del Programma annuale immigrazione 2017 della Regione Friuli VG. Tra i partner: Confcooperative Fvg, Teatro della seta, Circolo Arci Miskappa, Ospiti in arrivo, Abicitudine–Fiab Udine, Cinampa.

Im.Pro.Lab.Ile prevede la realizzazione di due laboratori: uno di cucina multietnica e uno di riparazione biciclette. Contestualmente, i gruppi che parteciperanno ai laboratori costituiranno due cooperative simulate che si occuperanno di organizzare e animare l’open day finale del progetto (a giugno), aperto a tutta la cittadinanza. Attraverso Im.Pro.Lab.Ile saranno selezionati un certo numero di ragazze e ragazzi, italiani e stranieri, per costituire un gruppo multiculturale utile a promuovere il protagonismo sociale del futuro: quello multietnico, interculturale, di contaminazione positiva e creativa.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!