Premio giornalistico Cigana

29 Ottobre 2011

Con la proclamazione dei vincitori e la loro premiazione si è chiusa la seconda edizione del Concorso giornalistico nazionale annuale-multimediale-plurilingue “Premio Simona Cigana”. La Giuria ha preso in considerazione i testi pubblicati tra il 1° luglio 2010 e il 30 giugno 2011, dedicati alla regione Friuli Venezia Giulia e ai suoi rapporti nazionali e internazionali, nella categoria “Giornalismo d’inchiesta” e nella categoria “Servizi sportivi”. Gli autori sono giornalisti iscritti all’Ordine di categoria, senza distinzioni di età, scritti in italiano o in una delle tre lingue minoritarie, il friulano, lo sloveno, il tedesco. La Giuria, composta dai 12 consiglieri dell’associazione promotrice, il Circolo della Stampa di Pordenone, è stata presieduta da Pietro Angelillo, presidente dello stesso Circolo. L’iniziativa si giova del sostegno della Banca di credito cooperativo Pordenonese, della Federazione delle Ecc del Friuli Venezia Giulia e della famiglia di Simona Cigana, giornalista di 30 anni, di Aviano (Pordenone), deceduta durante il lavoro. Patrocinatori sono l’Ordine dei giornalisti e l’Assostampa del Friuli Venezia Giulia. La premiazione, alla presenza di rappresentanti di Regione, Comuni e Coni, ha offerto la possibilità di fare il punto sull’informazione e sullo status dei giornalisti in Italia.

Qui di seguito la graduatoria della seconda edizione del concorso.

1.  Segnalazione nella Categoria del Giornalismo d’Inchiesta per il giornalista professionista italo-sloveno ANDREJ CERNIC, di Doberdò del Lago (Gorizia), autore del servizio “Il lungo addio dell’imprenditore”, pubblicato il 30 giugno 2011 su “Novi Glas”, periodico in lingua slovena, diffuso nelle comunità slovene di Slovenia e Italia. Un lavoro dettagliato che ricostruisce, attraverso le notizie di cronaca, un caso giudiziario d’attualità, tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia. L’autore, giovane collaboratore di numerose testate italiane e slovene, dimostra buona capacità professionale.   DIPLOMA DI MENZIONE SPECIALE –

2.  Segnalazione nella Categoria Giornalismo Sportivo per il giornalista pubblicista ROBERTO VICENZOTTO, di Pordenone, presentatore del libro “Mister: Vittorio Sfreddo dentro e fuori i campi di calcio”, di Roberto Vicenzotto e Anna Olivetto. La Giuria definisce il volume un’opera di qualità che fa onore allo sport e ai suoi protagonisti, e tuttavia non rientra nel regolamento del concorso “Premio Simona Cigana”, dedicato ai servizi d’inchiesta e di attualità pubblicati sulle testate giornalistiche.   DIPLOMA DI MENZIONE SPECIALE FUORI CONCORSO –

3.  Vincitore del premio nella Categoria del Giornalismo Sportivo: il giornalista professionista TOMMASO BOTTO, di Udine, per il servizio “Promotur: come ti allungo le piste da sci”, pubblicato il 6 giugno 2011, sulla testata online “Dovàtu”. Il servizio evidenzia gusto dell’indagine, forza della denuncia, senso dell’ironia in un insieme di dati e di informazioni esplicativi che coinvolgono protagonisti e lettori. PREMIO DI MILLE EURO DELLA FEDERAZIONE REGIONALE DELLE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA –

4.  Vincitore del secondo premio ex aequo nella Categoria del Giornalismo d’Inchiesta: la giornalista pubblicista SABINA CAPONE, di Manzano (Udine), per il servizio “Migranti”, pubblicato il 30 giugno 2011 sul Messaggero Veneto online del 30 giugno 2011. Il servizio affronta con viva partecipazione il dramma dell’immigrazione clandestina africana dalla Libia alle coste italiane, attenuato dalla disponibilità umana degli abitanti della nostra regione. PREMIO DI CINQUECENTO EURO DELLA BCC PORDENONESE –

5.  Vincitore del secondo premio ex aequo nella Categoria del Giornalismo d’Inchiesta: il giornalista professionista BENIAMINO PAGLIARO, di Trieste, per il dossier sul “Welfare” nel Friuli Venezia Giulia, pubblicato dall’agenzia regionale dell’Ansa, tra l’8 e il 30 marzo 2011. Si tratta della dimostrazione di quanto i “semplici e freddi” lanci di agenzia possano assumere i contenuti e i significati dell’indagine a beneficio della completezza d’informazione. PREMIO DI CINQUECENTO EURO DELLA BCC PORDENONESE –

6. Vincitore del primo premio ex aequo della Categoria del Giornalismo d’Inchiesta: la giornalista VALENTINA BEARZI, di Gemona (Udine), per il servizio “Progetto dai e vai”, pubblicato su Telequattro, il 26 giugno 2011, nell’ambito del programma “Vacanze sportive”. Attraverso riprese coinvolgenti e interviste ai protagonisti dell’iniziativa sociale d’integrazione di disabili mentali e fisici, il servizio riesce a far comprendere il valore dell’integrazione e del volontariato onlus in collaborazione con la pubblica amministrazione. PREMIO DI MILLE EURO DELLA BCC PORDENONESE –

7. Vincitore del primo premio ex aequo della Categoria Giornalismo d’Inchiesta: il giornalista pubblicista DARIO FURLAN, di Porcia (Pordenone), per l’inchiesta presentata con due titoli (“I relitti dell’Esercito nell’oasi naturale” e “I fantasmi della Guerra fredda”), pubblicata sul “Primo Piano” dell’edizione pordenonese de “Il Gazzettino”, il 5 agosto 2010, dedicata alla denuncia dell’inquinamento ambientale. Il servizio è la dimostrazione di come, anche negli spazi angusti della cronaca, sia possibile affrontare con efficacia di grande effetto un argomento di forte coinvolgimento sociale. PREMIO DI MILLE EURO DELLA BCC PORDENONESE.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!