Porto Vecchio dal futuro ignoto Incontro di Altra Città

15 Marzo 2021

TRIESTE. La questione del Porto Vecchio a Trieste continua a essere un argomento davvero caldo e quanto mai d’attualità. Se qualcuno approva i progetti in divenire senza porsi tanti interrogativi, c’è chi, al contrario, non trova alcun pro riguardo agli sviluppi di un luogo caro a tutta la città. Chi? Un’altra città che, in questi anni di attività, si è molto interrogata su cosa possa essere fatto per il Porto Vecchio, sia nel suo programma elaborato in vista delle elezioni amministrative 2021 che in un documento ad hoc dal titolo “Porto vecchio impresa collettiva”.

Vari sono gli aspetti su cui riflettere: decisioni senza l’interazione con la città; gli errori, i limiti, e i rischi dell’accordo di programma e della variante in approvazione. Da tenere in considerazione anche i conti: economici, demografici ed immobiliari. Anziché con una strategia di sviluppo sostenibile e inclusivo di cui possa beneficiare tutta la città, da ottenere cercando la convergenza tra interessi pubblici e privati e creando posti di lavoro durevoli, la trasformazione del Porto Vecchio rischia di essere concepita innanzitutto come operazione immobiliare, la vendita ai privati di un certo numero di magazzini che prima erano di proprietà del Demanio e ora sono stati trasferiti al Comune.

Qual è il senso dell’accordo di programma firmato da Regione, Comune e Autorità portuale e della Variante che verrà votata in Comune nei prossimi giorni? Come si schiereranno le forze politiche di maggioranza e di opposizione? Perché scelte e contenuti per l’area più vasta significativa e strategica di Trieste vengono definiti senza avere organizzato un dialogo con la città, i suoi abitanti, le parti economiche e sociali che la compongono? Per provare a trovare risposta a queste domande e per esaminare quali sono le questioni da mettere sul tavolo e tenere in considerazione nella progettazione della nuova vita di Porto Vecchio, al link

https://us02web.zoom.us/j/87495904968?pwd=Ky9SQ1I3RndSUWV4Z2lkdVYxcS9rZz09

Giovedì 18 Marzo, alle 18, si svolgerà il tavolo “Porto Vecchio e qualità dell’ambiente urbano”. Un’altra città dialoga con: Luciano Semerani (Architetto) , Mirano Sancin (Presidente Comitato Tecnico Scientifico dell’Area Science Park, Erika Coppola (Fisica del clima, Centro Internazionale di Fisica Teorica). I Consiglieri del Comune di Trieste sono invitati a partecipare.

Sarà possibile partecipare e intervenire all’incontro anche sulla pagina FB di Un’altra città. Di seguito il link all’evento FB (https://www.facebook.com/events/180214670358169) e il rimando al programma di Un’altra città (https://unaltracittatriestehome.files.wordpress.com/2021/01/programma-definitivo-17.gennaio-2021-pdf.pdf).

Condividi questo articolo!