Porte aperte domani all’Isis Zanussi di Pordenone

16 Novembre 2018

PORDENONE. La cura alla persona è la carta vincente dell’Isis Zanussi di Pordenone, che cerca di favorire le esigenze degli studenti e delle famiglie attraverso il dialogo e docenti esperti in grado di dare ascolto alle singole problematiche. Allo Zanussi viene fatto un lavoro di accompagnamento scolastico nell’ambito dei vari indirizzi che l’istituto propone e anche nella scelta di passare da un istituto superiore ad un altro. Infatti, in corso d’anno, solitamente diversi studenti capiscono di avere sbagliato orientamento e chiedono di poter accedere all’istituto di via Molinari. Tra i tanti progetti della scuola, dunque, merita, citare il laboratorio educativo didattico per una corretta convivenza nelle classi e per la scelta dei percorsi personali di ciascun allievo.

Sabato 17 novembre dalle 15 alle 18.30 sarà possibile visitare i locali della scuola e soprattutto i laboratori attrezzati, come quello di robotica in cui si trovano pc e pannelli didattici per realizzare sistemi che collegano a distanza l’impianto elettrico, di riscaldamento, di illuminazione, ma anche antifurto, video, citofonico, di condizionamento. Inoltre, è possibile conoscere come avviene la progettazione di stampi per iniezione in plastica con l’utilizzo di software cad 2D e 3D, realizzare particolari meccanici con macchine CNC, comprendere la fase di assiemaggio e collaudo dello stampo. Ogni anno, infatti, viene realizzato uno stampo plastico con la collaborazione di aziende del territorio.

Negli anni i meccanici, gli elettrici e gli elettronici, studenti dello Zanussi si sono aggiudicati prestigiosi premi a competizioni nazionali, come le gare per operatori elettronici, Gewiss, Star, Imprenditori Awards, Biticino. Dopo il biennio di orientamento denominato Manutenzione ed assistenza tecnica, è possibile scegliere tra gli indirizzi di elettronica, impianti elettrici, domotici e di automazione, impianti termoidraulici, stampi e apparati meccanici. L’assorbimento del mercato del lavoro è immediato, ma è anche aperta la possibilità di accedere a facoltà universitarie tecniche, come testimoniano i molti ragazzi che dopo il quinto anno con merito ed entusiasmo hanno deciso di iscriversi a percorsi accademici.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!