Più valore ai prodotti locali E’ Voleson in un bocon

24 Novembre 2017

VALVASONE. Un progetto che unisce i sapori tipici alla promozione turistica di un territorio: sabato 25 novembre si svolgerà a Valvasone Arzene la seconda edizione di “Voleson in un bocon” (Valvasone in un boccone in lingua friulana), evento promosso e sostenuto da alcuni produttori a km zero della zona i quali proporranno uno speciale menù degustazione al termine di una giornata con visite guidate al castello valvasonese e conferenza sulla cucina naturale.

“Siamo felici di poter riproporre per il secondo anno consecutivo Voleson in un bocon – spiega Sara Cocetta, titolare dell’omonimo Panificio a Valsone, a nome del gruppo di produttori – perché crediamo che questa manifestazione possa mettere in luce il settore enogastronomico e artigianale locale, con l’obiettivo di salvaguardare le piccole produzioni tradizionali e sensibilizzare le persone ad acquistare prodotti tipici locali frutto del recupero di antichi mestieri e tecniche di lavorazione tramandate di generazione in generazione. Quest’anno ci saranno due novità: innanzitutto saremo ospitati nel magnifico castello e potremo qui degustare il menù di Voleson in un bocon, scoprendo insieme la ricetta segreta”.

L’evento inizierà alle 17.30 al maniero con l’intervento della dottoressa Simonetta Bot, biologa specializzata in patologia clinica e naturopatia, che spiegherà i benefici della cucina naturale per adulti e bambini e l’importanza di mettere in tavola i prodotti a km zero, realizzati artigianalmente e con ingredienti selezionati e di qualità. In contemporanea alle 17.30, 18.15 e 19 l’associazione A Spasso per il Borgo proporrà tre visite guidate al castello. Al termine ci sarà la possibilità di assaggiare, a un prezzo degustazione di 8 euro, il menù Voleson in un bocon che racchiude tutti i produttori aderenti e alla fine della degustazione, verrà spiegata ai presenti la ricetta segreta per preparalo anche a casa propria.

Si potranno quindi assaggiare il pane del Panificio Cocetta, la carne di coniglio dell’azienda Salvador e l’olio extravergine di oliva dell’azienda Filip accompagnati da un bicchiere di birra artigianale 1077. Ospiti speciali dell’evento, anche due nuove aziende: Sassilat salumi al naturale e Grani Antichi Fvg Farine. Presente anche lo Zafferano di San Quirino di Walter Zamuner.

“Oggi c’è un grande interesse attorno all’alimentazione sana – ha aggiunto Cocetta – e anche noi produttori crediamo che sia fondamentale informare i cittadini sulla qualità di certi prodotti locali che possono diventare un simbolo del nostro territorio. Nel tempo ci auguriamo che questo evento da noi promosso nel cuore dell’autunno possa divenire un’opportunità per le piccole aziende locali di presentazione dei propri prodotti così che questo nostro antico borgo medievale di Valvasone possa essere conosciuto anche per le sue prelibatezze culinarie; quelle che presentiamo sono infatti tutte realtà che lavorano sul territorio con attenzione alla ricerca delle migliori materie prime”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!