Piazza XX Settembre domani sarà il Giardino dei Sogni

8 Marzo 2018

Melodramma in verde, stand a Ortogiardino

PORDENONE. Continua il percorso positivo della 39^ edizione di Ortogiardino, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo aperto alla Fiera di Pordenone ancora venerdì dalle 14.30 alle 19.30, sabato e domenica dalle 9.30 alle 19.30. In crescendo il numero dei visitatori in fiera alla ricerca di fiori, piante, decori e arredi per rinnovare terrazzi e giardini in vista dell’arrivo della primavera. Ortogiardino è anche un appuntamento di formazione per architetti paesaggisti e proprio a loro è dedicato l’incontro in programma venerdì 9 marzo alle 14.30 nella sala Congressi Zuliani organizzato dall’Ordine degli Architetti di Pordenone e Marcolin Covering sul tema “L’ombra diventa architettura”. Al centro del dibattito tutti i vantaggi che la schermatura solare può dare al progettista: risparmio energetico nel raffrescamento di un ambiente in estate, maggior luce in inverno e creazione di spazi per una miglior vivibilità degli esterni.

Domani ci sarà anche l’inaugurazione – al centro di Piazza XX Settembre – del Giardino dei Sogni, iniziativa promossa dal Comune di Pordenone e finanziata dalla Fiera che sarà ufficialmente aperta e messa a disposizione della città alle 17.30 con il taglio del nastro del sindaco Alessandro Ciriani e del presidente di Pordenone Fiere Renato Pujatti. L’installazione resterà allestita fino al 13 maggio. Saranno presenti all’inaugurazione anche Claudia Pavoni, responsabile del progetto e direttrice artistica, la ditta realizzatrice Verde Verticale di Celebrin, gli sponsor Claber e Marcolin, i partner tecnici che hanno collaborato all’opera oltre ad Alberto Manzo, rappresentante del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali.

In occasione dell’inaugurazione dei Giardino dei Sogni si terrà anche la premiazione del concorso “Vetrina in fiore” promosso dall’Associazione Sviluppo e Territorio. Il concorso ha messo a confronto le vetrine a tema “Ortogiardino” del centro storico e assegnato i premi: “migliore vetrina” e “vetrina più originale”, sulla base delle indicazioni di una giuria tecnica, “vetrina più social” a quella più votata su Istagram. Dopo l’inaugurazione ci sarà un momento musicale con una sorta di anteprima di “PordenonAir 2018”.

L’avvio del cantiere del Giardino dei Sogni

Tante le novità presenti nell’installazione in piazza XX Settembre. Tra queste i «giardini verticali» costituiti da pannelli di due metri per ricoperti di piante e fiori e il Condottiero dei Sogni, un cavallo a dondolo gigante opera dell’artista Enrico Benetta, simbolo tradizionale dei sogni dell’infanzia. I quattro angoli del giardino, che occupa circa 500 metri quadrati della piazza, sono caratterizzati da piante e installazioni ispirate ai quattro elementi (aria, acqua, fuoco, terra), mentre al centro c’è una grande aiuola ovale che riproduce una ottocentesca “cavallerizza”. Panchine, sedute e spazi coperti completano il giardino all’interno del quale rilassarsi, giocare, passeggiare, ma anche assistere a eventi.

Il nuovo Giardino, infatti, diventerà palcoscenico naturale per piccoli eventi teatrali, musicali e dedicati ai bambini, un’altra novità voluta dall’amministrazione comunale per rendere piazza XX Settembre ancora più attrattiva e tutta da vivere. Il primo appuntamento è in programma già domenica 11 marzo dalle 16 alle 18 (tempo permettendo): si tratta di un laboratorio dedicato ai bambini e famiglie, curato da APS Teatro e Movimento, durante il quale sarà possibile realizzare braccialetti personalizzati con materiali di riciclo. All’interno del Giardino dei Sogni sarà attivo un info-point gestito da Gea per la distribuzione di materiale informativo sull’allestimento con i seguenti orari: venerdì 17.30 – 19.00, sabato 9.00 – 19.00 (orario continuato), domenica 9.00 – 19.00 (orario continuato). L’infopoint non solo distribuirà coupon per l’ingresso ridotto alla fiera florovivaistica. Con il biglietto d’ingresso a Ortogiardino si possono visitare mostre e musei cittadini a 1 euro o gratuitamente.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!