Paziente Covid al Policlinico Scatta subito il contenimento Centro dialisi resta operativo

30 Luglio 2020

UDINE. Il Policlinico Città di Udine, avuto notizia che un paziente in cura presso il proprio Centro Dialisi è risultato positivo al Covid, ha attivato – si legge in un comunicato – i protocolli previsti per questi casi, condivisi con il Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Universitaria del Friuli Centrale.

“Il sistematico monitoraggio sui pazienti ha infatti consentito di intervenire subito – spiega il direttore sanitario, dott. Claudio Rieppi – attivando le procedure previste per fronteggiare adeguatamente la situazione. In particolare, è stata effettuata nottetempo una sanificazione straordinaria degli ambienti, e abbiamo predisposto una batteria supplementare di test sul personale. Unitamente al Dipartimento di Prevenzione, il Policlinico provvederà a contattare tutti i pazienti e, come da procedure condivise, ad eseguire ulteriori tamponi e test sierologici. In caso di sospetti, i test verranno estesi anche a familiari e conviventi sia dei pazienti che degli operatori.

Queste misure – continua – vanno ad aggiungersi ai protocolli standard già in uso, che prevedono la rilevazione sistematica della temperatura all’ingresso per tutti i pazienti e operatori, l’uso dei previsti dispositivi di protezione, e la routinaria effettuazione di tamponi agli operatori, a ogni paziente ricoverato e agli accessi ambulatoriali costanti e ripetuti, quali quelli della dialisi. Grazie all’adozione di queste procedure, il Centro Dialisi del Policlinico Città di Udine è rimasto sempre normalmente operativo, anche nel pieno dell’emergenza Covid”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!