Pantianicco: convegno e poi premi alle mele migliori

2 Ottobre 2018

MERETO DI TOMBA. La 49^ Mostra Regionale della Mela di Pantianicco ha dedicato il pomeriggio di sabato scorso al convegno tecnico sulla Melicoltura a cura di Ersa. L’incontro “La Mela Frutto Antico nuove sfide”, è stato moderato dall’ingegner Paolo Tonello, Direttore Servizio Fitosanitario e chimico – Ricerca sperimentazione ed assistenza tecnica dell’ERSA Agenzia Regionale per lo Sviluppo Rurale del Friuli Venezia Giulia.

Dopo i saluti delle autorità presenti, Giuseppe D’Antoni Sindaco del comune di Mereto di Tomba e Stefano Zanier, Assessore alle risorse agroalimentari, forestali e ittiche Regione, si sono susseguiti gli interventi del professor Raffaele Testolin dell’Università di Udine, che ha parlato di “Caratterizzazione genetica dei meli autoctoni del Friuli Venezia Giulia”. Dopo di lui sono intervenuti Luca Benvenuto e Giorgio Malossini del Servizio sperimentazione Ersa FVG riguardo alla situazione fitosanitaria del 2018, con particolare riguardo al monitoraggio della cimice asiatica. Alla dottoressa Manuela Mauro dell’AAS 3 Alto Friuli–Collinare-Medio Friuli è spettato il compito di parlare, invece, degli aspetti nutrizionali della mela.

Dopo il dibattito le conclusioni sono state tratte dall’Assessore regionale Zanier. A seguire si sono svolte le premiazioni per l’azienda regionale, di eccellenza, per le migliori cassette di mele e il 17esimo concorso internazionale per il miglior succo, sidro e aceto di mele. La Commissione tecnica incaricata dalla Pro Loco Pantianicco è stata costituita da diversi rappresentanti delle diverse istituzioni regionali, con la preziosa collaborazione di Guerrino Della Picca e di Elvio Cisilino, rappresentanti della Pro loco Pantianicco: Emilio Beltrame e Baldovino Toffolutti – Regione; Michele Fabro ERSA; Luigi Fabro Esperto frutticolo; Marco Gani ARPA; Paolo Ermacora Università Udine; Severino del Giudice Confagricoltura; Leonardo Barberio consigliere regionale Fvg.

L’assegnazione del premio “mela Friuli 2018”, giunto quest’anno alla sua 49ma edizione, rappresenta la sintesi dei lavori dei tecnici che si sono ritrovati per concordare parametri e modalità di valutazione, effettuare sopralluoghi nelle aziende e valutare i risultati ottenuti per individuare le aziende vincitrici delle diverse categorie. In base al regolamento, oltre al Premio mela Friuli 2018 sono stati assegnati: premio migliore azienda biologica, premio miglior azienda montana, premio alla miglior piccola azienda (superficie inferiore ai 3 ha), nonché premio per l’azienda che si è distinta negli ultimi 5 anni e premio per l’azienda montana con varietà resistenti.

L’ambito riconoscimento quale migliore azienda “mela Friuli 2018” è stato attribuito all’Azienda Agricola San Giusto dei f.lli Dorigoni di Latisana: ha ottenuto il punteggio più elevato per ottima produttività, costanti rinnovi, gestione aziendale tempestiva ed efficace, buona qualità della frutta, tutti gli impianti dotati di irrigazione e sistemi antigrandine, ma anche perché si è distinta per tutta una serie di iniziative e sperimentazioni sia varietali che legate a nuove forme di allevamento e nuove modalità gestionali della coltivazione. Per l’anno 2018, ha vinto il premio come migliore azienda frutticola biologica l’azienda agricola Friulana di Chiopris Viscone.

Questi gli altri premi: come migliore azienda frutticola (di piccole dimensioni) non superiore ai tre ettari l’azienda agricola Pez Pio di Beano (Codroipo), come migliore azienda frutticola montana l’azienda agricola Podrecca di Dario Nereo di Lorenzaso (Tolmezzo). Una menzione speciale per la costanza nel mantenere elevati standard qualitativi degli ultimi 5 anni è stata assegnata all’azienda Le Rive di Raffl Manfred, Spilimbergo. Ha vino infine il premio come migliore azienda frutticola montana biologica con varietà autoctone resistenti l’azienda agricola Granzotti Loris di Tolmezzo.

L’annata produttiva si è stata caratterizzata da una ottima fioritura e allegagione, da alte temperature e da una ridotta escursione termica nel periodo pre-raccolta con la sempre maggiore diffusione della cimice asiatica. Nelle aziende visitate la commissione ha rilevato un frequente rinnovo varietale e l’affacciarsi di nuove varietà ticchiolatura resistenti. Va segnalato che molte aziende continuano a investire in innovazioni tecnologiche (impianti irrigazione a goccia, fertirrigazione, impianti e macchinari alimentati da energie elettrica autoprodotta con il fotovoltaico ecc). Si confermano gli ottimi risultati della varietà Di Corone distribuita dalla Pro Loco di Pantianicco negli anni scorso alle Aziende vincitrici. Tale positiva esperienza continuerà anche per i vincitori di questa in quanto La Pro Loco si è impegnata anche per quest’anno a consegnare un numero di piante ticchiolatura resistenti della varietà Di Corone alle aziende vincitrici interessate.

Alla conclusione dell’allestimento degli spazi espositivi in seno alla Mostra della Mela, si è inoltre provveduto alla valutazione delle cassette esposte osservando in particolare la rispondenza varietale in termini di pezzatura, colorazione ed apprezzando l’uniformità e le modalità di presentazione.

In base a tali parametri il giudizio per la migliore cassetta è stato il seguente: Premio per il “Gruppo Misto” alla casetta Crimson Crisp dell’Azienda Agricola De Munari Giuseppe Davide; Premio per il “Gruppo Golden” alla casetta Golden Delicious dell’Azienda Agricola La Tiepola; Premio per il “Gruppo Gala” alla casetta Gala De Carli dell’Azienda Agricola Podrecca Di Dario Nereo; Premio per il “Gruppo Stark” alla casetta Stark dell’Azienda Agricola Valnatisone Di Pierig Mauro; Premio per il “Gruppo Fuji” alla casetta Fuji dell’Azienda Agricola Pez Pio; Premio per il “Gruppo Granny Smith” alla casetta Granny Smith dell’Azienda Agricola Martinelli Lodovico; Premio per il “Gruppo Biologico” alla casetta Delorina dell’Azienda Agricola Granzotti Loris; Premio per il “Gruppo Autoctone” alla casetta Zeuka dell’Azienda Agricola La Seuka di Erika Giannotti.

Per il concorso come miglior Succo di Mele, hanno vinto l’oro: Kmetija Greogorc, Fattoria Gelindo Dei Magredi, S.A. Il Frutto Permesso, Sas Facca Fabio &C, Fam.Franz Schaller, Soc. Agr. La Tiepola, Az Agr. Borgo Delle Mele, Soini Quinto E Figli. Nella categoria Sidro di Mele, si sono aggiudicate l’oro: Fam. Sorger, Soc Agr. Il Frutto Permesso. Nella categoria Aceto di Mele, i vincitori dell’oro sono stati: Mostbarkeiten, Az Agr. Sapori Dimenticati, S.A.C.Il Frutto Permesso.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!