Palmanova: un sottopasso al posto del passaggio a livello

3 Gennaio 2018

PALMANOVA. Spetterà al Comune di Palmanova la realizzazione del tanto atteso intervento sul passaggio a livello fuori Porta Udine. La Giunta regionale ha infatti approvato l’affidamento in delegazione amministrativa dei lavori che porteranno alla costruzione del sottopasso di San Marco. “È un intervento che la città attendeva da oltre 15 anni e ora abbiamo la possibilità di accelerare sulla sua realizzazione. Un’opera che faciliterà anche il traffico pesante diretto alla zona industriale, come richiesto da molti. Ora il Comune di Palmanova può mettersi subito al lavoro, grazie al sostegno della Regione, per avviare i lavori prima possibile, dando risposte concrete alla richieste dei cittadini” commenta soddisfatto il Sindaco Francesco Martines.

Oltre alla realizzazione del sottopasso ferroviario saranno costruite anche due rotonde di superficie che snelliranno il traffico veicolare e faciliteranno gli svincoli. In sede di realizzazione si penserà di collegare, con un percorso ciclopedonale, anche la pista ciclabile proveniente da Udine. L’intervento è frutto di un ampio accordo tra Ferrovie dello Stato e Regione del 2001, volto a eliminare i punti di conflittualità tra traffico su rotaia e quello su gomma. Una convenzione che ha visto rientrare, sullo specifico intervento, nel 2003 anche lo stesso Comune e la Provincia di Udine. Con il trasferimento delle funzioni provinciali, la materia è diventata di competenza regionale.

Nell’ottobre dello scorso anno, visti i lunghi tempi di realizzazione, il Comune ha dato la disponibilità a farsi carico dell’iter tecnico-burocratico per la realizzazione dell’opera e la Regione, con il recente decreto, ha accolto questa richiesta. “Lavoriamo costantemente per la realizzazione di interventi a favore della sicurezza sulle strade e a vantaggio degli operatori economici del territorio. Con questa decisione affidiamo al Comune di Palmanova la realizzazione dell’opera, semplificando l’inter dei lavori con l’obiettivo di far partire questo intervento prima possibile” aggiunge l’assessore regionale alle infrastrutture Mariagrazia Santoro.

Il progetto preliminare prevende un investimento complessivo di oltre 3 milioni e mezzo di euro. Si prevede l’inizio dei lavori entro il 2019 e la loro conclusione entro un anno.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!