Palmanova: l’estensione rete gas si farà Ci pensa Italgas

29 Ottobre 2021

PALMANOVA. Italgas Reti spa ha confermato che realizzerà a proprie spese l’estensione della rete gas nella Zona Industriale di Palmanova e su Viale San Marco, posando circa 4.000 metri di nuova tubazione. Lo scorso 14 settembre la comunicazione ufficiale e, pochi giorni dopo, il 22 settembre, il Comune di Palmanova approvava i lavori di pubblico interesse e dando, di fatto, subito l’autorizzazione ai lavori. Il costo degli interventi sarà di circa 500.000 euro.

“È dal 2018 che chiediamo di realizzazione quest’opera fondamentale per le aziende e per molte famiglie: dopo tante richieste e contatti, finalmente abbiamo la certezza che si farà. I lavori sono previsti nel 2022. Siamo davvero soddisfatti perché dare questi servizi essenziali ad aziende e tante famiglie, rende l’area più attrattiva e funzionale per nuovi insediamenti”, commentano il Sindaco di Palmanova Giuseppe Tellini, assieme al vicesindaco Francesco Martines.

Nel 2018 il Comune di Palmanova si era impegnato a raccogliere le manifestazioni d’interesse all’intervento, distribuendo un questionario a tutti coloro che operano o vivono nella zona: la gran parte degli interessati ha confermato l’utilità dell’arrivo della metanizzazione in zona. Un interessamento manifestato subito ad Italgas che ha deciso di appoggiare la richiesta, procedendo con progettazione e lavori.

“Grazie al sostegno arrivato dall’opinione di cittadini e imprese, siamo riusciti a convincere Italgas della sostenibilità economica dell’intervento. Quest’opera di metanizzazione, la recente attivazione della connessione a fibra ottica super veloce, assieme al grosso intervento che sta già vedendo la realizzazione del sottopasso ferroviario di San Marco, preso in mano pochi anni fa dal Comune che ha potuto così accelerare i lavori fermi da decenni tra Provincia e Regione Fvg, cambieranno in meglio l’area interessata, fornendo servizi importanti e rendendo molto più fluido il traffico che, fino a ora, ha sempre risentito del passaggio ferroviario”, aggiungono i due amministratori. Che concludono: “Ora che vediamo la realizzazione vera e propria delle opere abbiamo la consapevolezza che il tanto impegno, tempo, i numerosi incontri, le lettere e telefonate fatte sono servite a sbloccare una situazione da troppo ferma e che, senza il diretto intervento del Comune di Palmanova, forse non avrebbe mai potuto concretizzarsi”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!