Palmanova: dopo 18 anni d’attesa il sottopasso si farà

18 Dicembre 2019

Planimetria Stradale

PALMANOVA. Un iter lungo diciotto anni. Iniziato nel lontano 2001 con la firma dell’accordo tra Rfi e la Provincia di Udine. Ora il progetto del sottopasso ferroviario di San Marco, nell’imbocco della zona industriale di Palmanova, sta prendendo finalmente vita. Oggi verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il bando per l’assegnazione dei lavori. Un investimento di 2,5 milioni di euro la cui realizzazione avrà inizio entro il 2020, dopo le attività di esproprio di competenza di Strade Fvg, e durerà due anni.

“Finalmente. Per troppo tempo abbiamo subito l’inefficienza dell’ex Provincia di Udine. Vorrei ricordare proprio all’ex vicepresidente e assessore alle infrastrutture Franco Mattiussi nonché all’allora presidente della commissione consiliare lavori pubblici Luca Marzucchi, di come l’Amministrazione provinciale abbia impiegato ben 7 anni per giungere a un progetto e a un quadro economico completo. La città di Palmanova sta subendo ancora questa inefficienza” commenta il Sindaco Francesco Martines. Una cronistoria dell’opera che parte dall’accordo del 2001, passando per la gestione provinciale e che vede, alla fine del 2016, la richiesta del Comune di occuparsi in prima persona del completamento del sottopasso. La concessione avverrà solo un anno dopo (dicembre 2017). Il 7 agosto 2018 Strade Fvg (che ha ereditato l’opera dalla Provincia) approva il progetto esecutivo, trasferendo al Comune i file editabili il 24 gennaio 2019.

I primi mesi dell’anno sono stati impiegati dall’Amministrazione comunale per risolvere problemi tecnico-amministrativi legati al progetto per poi giungere, il 6 giugno 2019, all’indizione della gara per la direzione dei lavori. Entro il 2019 questa verrà affidata. “Vorrei tranquillizzare il Consigliere regionale Franco Mattiussi, ora l’opera è in buone mani. Entro il 2023 metteremo in sicurezza non solo l’accesso a Palmanova da Udine, anche gli altri due ingressi, nonché i tre relativi passaggi pedonali attraverso le porte, investendo un totale di 5 milioni di euro”, conclude il Sindaco.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!