Palmanova da 420 anni

1 Ottobre 2013

PALMANOVA. Enogastronomia e prodotti tipici da tutta Italia, luna park e divertimenti, spettacoli e musica, mercatini, appuntamenti culturali e negozi aperti. Palmanova festeggia così i 420 anni dalla fondazione della città, nata il 7 ottobre 1593, e la concomitante celebrazione per la santa patrona animandosi con un ricco calendario di appuntamenti da venerdì 4 a lunedì 7 ottobre.

“Abbiamo voluto mantenere una formula che ci ha premiato con un grande successo di pubblico lo scorso anno – commenta l’assessore al commercio Massimo Agnese –, introducendo qualche novità sul fronte degli spettacoli e delle attrazioni per il pubblico, dall’esibizione a teatro alla pesca di beneficenza, agli spettacoli musicali e alle attività ludiche tra carte, scacchi e cosplayer. Anche per questa edizione è stato fondamentale l’apporto delle tante associazioni che hanno collaborato con grande dedizione. Un particolare ringraziamento va alla Pro Loco e all’Ufficio turistico”.

Anche quest’anno la fiera ospita le “Regioni di Gusto”, stand eno-gastronomici in piazza Grande con prodotti tipici provenienti da tutta Italia, a cui si aggiungeranno le prelibatezze offerte nell’Osteria sotto la Loggia della Gran Guardia.

Novità di quest’anno lo spettacolo di sabato sera alle 21: quando sul palco Teatro Gustavo Modena si esibirà Simone Ravenda, personaggio affermatosi con Italia’s got talent per le sue incredibili esibizioni di mentalismo, l’arte di leggere il pensiero e influenzare il corpo umano. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Il clou della fiera si avrà domenica 6 ottobre quando le offerte gastronomiche si arricchiranno anche della calda polenta fatta al momento dai Polentars di Verzegnis (a mezzogiorno sotto la Loggia della Gran Guardia) e il palazzo del municipio si animerà con i giochi di carte e scacchi tra cui la tappa nazionale di Yu-Gi-Ho Championship series trial 2013 London (alle 10), il torneo di scacchi semilampo under 16 e il torneo di Retrogaming (alle 15). Tornano anche i Cosplayer, gli artisti del travestimento, che saranno protagonisti del concorso fotografico Cosplay 2013, con oltre 100 fotografi e 40 cosplayer, e che si esibiranno con la parata finale per le vie della città (alle 18).

A chiudere la domenica la pastasciutta per tutti offerta alle 20 sotto la Loggia dall’Associazione attività economiche. Nelle giornate di sabato e domenica i negozi resteranno aperti nel pomeriggio dalle 15 e fino alle 20, mentre i borghi faranno da scenario a spettacoli musicali e al mercatino dell’hobbistica e artigianato aperto fin dal mattino con oltre 80 bancarelle.

La chiusura della fiera è affidata al 7 ottobre, giorno del 420° anniversario di fondazione della città stellata. Il lunedì si divide tra sacro e profano: al mattino infatti ci sarà il mercato del lunedì e i locali proporranno per pranzo le tradizionali trippe, mentre il luna park festeggerà la giornata del bambino con ingressi ridotti. Alle 18.30 nel Duomo dogale il canto del te Deum di ringraziamento segnerà il momento solenne delle celebrazioni palmarine.

La fiera apre anche i festeggiamenti dell’Ottobre palmarino con proposte culturali di vario genere. Nella tre giorni sarà possibile visitare le mostre d’arte all’Atelier De Martin a cura di PalmArte, la mostra di modellismo militare Omino elettrico preso al direzione del museo storico militare in Piazza Grande e la mostra micologica sotto la loggia della Gran Guardia.

La fiera è organizzata in collaborazione con Associazione attività economiche, ProLoco, Novaludica, Gruppo ANA di Palmanova, Palmascacchi, Club Modellistico e Museo storico militare, Associazooen Gruppo micologico del palmarino, Associazione culturale Palmarte.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!