Palmanova chiede che arrivi il metano in zona industriale

1 Ottobre 2018

PALMANOVA. “Abbiamo inviato una richiesta ufficiale ad Italgas Reti Spa, chiedendo che, assieme agli imminenti lavori di realizzazione del sottopasso ferroviario di San Marco, venga estesa la rete di distribuzione del gas metano anche alla vicina zona industriale e alle abitazioni limitrofe. Nella lettera abbiamo indicato i motivi che ci stanno più a cuore come amministrazione comunale, ma abbiamo anche evidenziato che ci sono tutti gli estremi sotto l’aspetto della convenienza economica per Italgas Spa per estendere la loro rete distributiva”. La lettera, inviata dal Sindaco di Palmanova Francesco Martines, viene dopo precedenti contatti con il gestore della rete e un sondaggio di gradimento sull’iniziativa, distribuito nei mesi scorsi tra le aziende e i privati della zona industriale.

Delle 28 aziende insediate, 24 hanno risposto sottolineando l’utilità dell’arrivo del gas metano. Di queste una gran parte ha fatto sapere che attualmente utilizza GPL e gasolio e che potenzialmente potrebbero usare un quantitativo complessivo di 5 milioni di metri cubi di gas metano. Relativamente al complesso residenziale di viale San Marco, negli anni tante sono state le richieste giunte in tal senso da parte dei privati.

“Penso, come tanti di loro, che proprio la costruzione del sottopasso rappresenti una buona occasione per portare nelle loro case il gas metano e rendere loro la vita quotidiana più semplice. Finalmente è divenuta concreta la possibilità di realizzare quest’opera della quale si è finalmente giunti, dopo oltre 15 anni, ad avere il progetto esecutivo approvato e finanziato. La prosecuzione per appalto e realizzazione è stata trasferita in delegazione amministrativa al Comune di Palmanova”, aggiunge il Sindaco.

Questa sottopasso ferroviario è posizionato al centro tra la zona industriale, che ha una superficie di circa 400.000 mq e una quindicina di lotti ancora da edificare, e il complesso residenziale di viale San Marco. “Crediamo che la nuova metanizzazione possa far diventare ulteriormente appetibile l’insediamento di nuove fabbriche nella nostra zona industriale e di nuove abitazioni nell’adiacente area residenziale non ancora edificata, vista anche la baricentricità della Città di Palmanova e la vicinanza con il casello autostradale della A4”, conclude il Sindaco.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!