Palmanova: cerimonie e la Costituzione ai diciottenni

30 Maggio 2020

PALMANOVA. Confermata il 2 giugno la cerimonia pubblica di celebrazione della Festa della Repubblica. L’Amministrazione Comunale di Palmanova invita infatti la cittadinanza a partecipare al solenne innalzamento del Tricolore sullo Stendardo di Piazza Grande, rispettando gli obblighi di distanziamento fisico e dell’uso dei dispositivi di protezione individuale.

Il programma prevede alle 10.15 la deposizione di una corona d’alloro al Monumento ai Caduti – Frazione di Jalmicco, alle 10.30 la deposizione di un mazzo di fiori al Monumento ai Caduti – Frazione di Sottoselva, alle 10.45 la deposizione di una corona e mazzo di fiori alle lapidi della Caserma “Piave” e, infine, alle 11 la cerimonia dell’alzabandiera in Piazza Grande e, a seguire, la deposizione di corona d’alloro al Monumento ai Caduti nella Loggia di Piazza Grande.

Perdurando l’emergenza sanitaria, quest’anno la copia della Costituzione riservata ai neo diciottenni verrà consegnata in un area all’aperto davanti al Palazzo Municipale, rispettando le attuali norme in vigore. In quella stessa occasione, nell’area antistante il Palazzo Municipale di Palmanova, l’Afds Associazione Friulana Donatori di Sangue Sezione di Palmanova – Visco infomerà i ragazzi e i partecipanti sul dono del sangue e sul suo importante valore sociale.

Angelo Comelli, presidente di Sezione Afds: “Donare è un atto di generosità spontanea e disinteressata che non pretende contraccambio. Donare il proprio sangue è la più alta espressione di questa forma di altruismo gratuito perché si cede, spesso a una persona sconosciuta, una parte di sé, una parte vitale che trasmette vita. Ad ogni minuto, tutti i giorni, c’è richiesta di sangue. Il sangue è prezioso: può dare e ridare la vita. Il sangue non si può riprodurre o fabbricare: si ottiene solo mediante il dono. Una semplice donazione può salvare anche tre vite umane. Gli incidenti, le malattie rare, i trapianti di organi, le malattie croniche ne richiedono continue e grandi quantità. È un bene necessario”.

Condividi questo articolo!