Oltre 50.000 per i fuochi

17 Agosto 2012

LIGNANO. Anche la 18ma edizione dell’Incendio del mare a Lignano Pineta è stato un successo, all’altezza della tradizione. La sera del 16 agosto oltre 50.000 persone – tra quelle già in vacanza e quelle giunte appositamente per lo spettacolo – hanno potuto ammirare i nuovi “ventagli dorati”, “lo sbarco dei marines”, “la nuvola d’argento”, che si sono aggiunti agli ormai tradizionali “fantasmini”, ai “fuochi-paracadute”, all’effetto “guerriglia” con i fuochi sparati in acqua e che dall’acqua ripartono ed altro ancora. Questo fa capire che “l’arte pirotecnica”, lungi dall’essere una cosa del passato, ha ancora molte possibilità di stupire, in questo mondo fin troppo pieno di… effetti speciali. Tanti gli applausi che hanno gratificato gli organizzatori e il coreografo di origine napoletana Ciro Manfredonia, al secolo il “Mago del Fuochi”. “Uno spettacolo degno di Pineta e all’altezza della tradizione” ha commentato lo stesso Manfredonia, ideatore insieme a Renzo Ardito nel 1995 di questa iniziativa.

Il duetto tra i fuochi sparati dal Pontile a mare di Pineta e quelli sparati dal moto pontone Rinascimento ormeggiato a 300 metri dalla riva, hanno affascinato il pubblico presente in spiaggia e sulla passeggiata sopraelevata di Lignano Pineta. Il riverbero dei fuochi sull’acqua con i suoi mille colori, ha stupito anche stavolta gli spettatori dell’Incendio del Mare, uno spettacolo diventato ormai una bandiera per Lignano Pineta. Sono infatti circa 200 gli operatori turistici e le aziende che partecipano allo spettacolo pirotecnico e a quello musicale “Aspettando i fuochi” che lo precede. Stavolta è toccato a Maurzio Zamboni, il postino della trasmissione televisiva Amici, che insieme al suo team di animatori ha intrattenuto migliaia di persone dalle 21 alle  23.30 sulla “mezzaluna” di Piazza Marcello D’Olivo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!