Odontosalute pronta a festeggiare i suoi primi 10 anni

12 Maggio 2018

GEMONA DEL FRIULI – Una crescita costante e dimostrata dai numeri. Odontosalute, il network di cliniche odontoiatriche fondato a Gemona del Friuli (Udine), si appresta a festeggiare i suoi primi 10 anni con un percorso di continuo sviluppo. L’azienda nasce nel 2008, grazie a un gruppo di professionisti del settore odontoiatrico, con il nome di “Progetto Dentale Apollonia”. La filosofia è chiara: creare un modello organizzativo ad alta efficienza, che si basa sull’unione tra qualità dei servizi offerti e accessibilità alle cure, grazie a costi contenuti. Il management punta da subito su medici altamente specializzati, tecnologie evolute e sui migliori materiali presenti sul mercato. Fra i “motori” della nascita di Apollonia c’è il dottor Fabio Boscolo, dentista che decide di scommettere sulla sua creatura e oggi, dopo due lustri, ancora in sella come socio e amministratore delegato.

Sono i numeri, come detto, a dimostrare il successo fin da subito del network di cliniche odontoiatriche. In meno di due anni, la prima clinica di Gemona vive un successo dirompente, arrivando a servire circa 14.000 pazienti ed erogando 70.000 prestazioni. Ben presto, al quartier generale si affiancano altre cinque strutture a Ronchi dei Legionari (Gorizia), Udine città, Villotta di Chions (Pordenone), Peschiera del Garda (Verona) e Trissino (Vicenza). La formula “low cost-high quality” piace e convince, assieme ai costanti investimenti del gruppo sul personale, e il continuo gradimento degli utenti fa sì che nel 2012 il numero di pazienti cresca fino a 43.000 unità, per un totale di oltre 125.000 prestazioni erogate. In quell’anno, il fatturato raggiunge quota 30 milioni, mentre la forza lavoro si attesta su oltre 200 persone, fra dipendenti e collaboratori. L’azienda, nel frattempo, continua a espandersi anche oltre i confini del Nordest, allargando il raggio di attività anche in Emilia Romagna, Lombardia, Liguria, Lazio e Molise.

Passo dopo passo, si arriva ai giorni nostri. Fino al 2016, sono oltre 300mila i soli residenti in Friuli Venezia Giulia che si sono rivolti a un centro Odontosalute. Oggi, il network conta 40 cliniche odontoiatriche sul territorio italiano (a breve sono previste nuove aperture) e vanta uno staff di 200 dipendenti e altrettanti collaboratori, con un fatturato che si attesta di poco al di sotto dei 50 milioni di euro. La sede legale è tuttora a Gemona del Friuli. «Ci apprestiamo a festeggiare il nostro decimo anniversario in ottima salute – evidenzia l’amministratore delegato Fabio Boscolo – pronti per continuare a crescere, guardando sempre alla massima professionalità dello staff e alle tecnologie più all’avanguardia. Siamo fieri di poter celebrare questa ricorrenza senza debiti e senza chiusure». La salute del gruppo, anzi, è… di ferro, tanto che Odontosalute possiede un bilancio e un rating di prima classe. A testimonianza di quanto solide siano le fondamenta sulle quali poggia, l’azienda è stata inserita anche nella ristretta cerchia dell’1% di aziende italiane in grado di soddisfare i requisiti, molto rigidi, che caratterizzano le graduatorie di valutazione del rating. «Questo risultato – aggiunge Boscolo – è possibile grazie all’ottimo lavoro del nostro team e alla professionalità riconosciuta che caratterizza tutti i componenti della filiera. Al nostro interno ci siamo specializzati in ciascuna delle varie fasi e “branche” del lavoro di un dentista, dando vita a uno staff in grado di fornire risposte esaustive a tutte le esigenze dei clienti. Questo mix di fattori ci consente di produrre reddito e di mantenere un buon equilibrio tecnico e finanziario».

Da agosto 2017, nella compagine societaria di Odontosalute ha fatto il suo ingresso una realtà di rilievo mondiale quale il Colosseum Dental Group, attuale socio di maggioranza e società controllata dalla svizzera Jacobs holding AG, detenuta a sua volta dalla Jacobs Foundation. Un colosso di respiro internazionale, con un giro di affari superiore a 250 milioni di euro e che gestisce più di 150 cliniche in Norvegia, Svezia, Regno Unito, Svizzera, Italia e Danimarca.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!