Nuovo asilo nido “Barcolino”

30 Maggio 2014

10309504_302124509952528_8853170688189569407_nTRIESTE – Si chiamerà “Barcolino” e potrà accogliere fino a 60 bambini da 3 a 36 mesi. È il nuovo asilo nido privato della Servizi Globali che aprirà a settembre in via Capodistria 33 a Trieste ed al quale è già possibile iscrivere i propri bambini.

La struttura di ultima generazione, che al momento è in fase finale di realizzazione, è dotata di tutti i comfort, di spazi gioco all’aperto e offrirà servizi di alto livello per garantire la felicità dei bambini e la serenità dei genitori.

L’asilo nido “Barcolino”, risulta facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici (autobus linea numero 1) sia con l’automobile data la facilità di fermata e parcheggio, è inoltre completamente privo di barriere architettoniche per consentire un facile accesso anche alle persone diversamente abili.

Tutto il personale della struttura è selezionato e preparato per garantire il miglior approccio educativo possibile e favorire il corretto sviluppo del bambino attraverso le più moderne metodologie educative. Il bambino è infatti il fulcro dell’attenzione per tutto il personale di “Barcolino”.

L’asilo nido si sviluppa attraverso tre ampie aree gioco collegate ma indipendenti, così da consentire una suddivisione dei bambini in base alle fasce d’età per favorire l’interazione sociale dei piccoli con i loro coetanei.

I bimbi di “Barcolino” potranno quindi giocare, disegnare e divertirsi, ma anche riposarsi ed imparare mentre i genitori sono al lavoro. Ovviamente anche tutte le strutture ed i servizi igienici sono a misura di bambino, così da favorire, seppur sempre sotto un attento controllo, lo sviluppo dell’autonomia personale in assoluta sicurezza. Particolare attenzione è stata inoltre posta al rispetto delle normative sulla disabilità, sia con l’eliminazione delle barriere architettoniche sia con l’allestimento di servizi igienici adatti .

I più piccoli avranno poi uno spazio nanna insonorizzato, e ad un’area d’allattamento ed al consueto spazio gioco nel quale saranno liberi di gattonare ed esplorare il mondo in assoluta sicurezza.

Per i più piccoli sarà allestita una cucina per la preparazione delle pappe e dei biberon, con la possibilità di conservare il latte materno, sempre per venire incontro alle esigenze delle mamme lavoratrici senza privare i piccoli di questa importante fonte di nutrimento completamente naturale.

I pasti per i bambini più grandi saranno invece smistati dalla cucina principale, che è in comune con l’asilo nido “Piccole Canaglie”, il quale si trova proprio accanto al “Barcolino” ed è sempre di proprietà della Servizi Globali.

Massima attenzione è stata inoltre riservata alle esigenze dei bimbi allergici o intolleranti per i quali saranno predisposti menù personalizzati realizzati secondo le ultime normative, in ambienti adeguati per annullare il rischio di contaminazioni accidentali tra gli alimenti.

Pur essendo una struttura completamente privata, per venire incontro alle esigenze delle famiglie, le tariffe mensili per l’iscrizione al “Barcolino” saranno calcolate sulla base delle dichiarazioni Isee. Un sistema equo e simile a quello adottato dalle strutture comunali che permette ai nuclei con redditi più bassi di fruire di uno sconto maggiore per lo stesso tipo di servizio. Inoltre le famiglie potranno, pur trattandosi di una struttura privata, usufruire delle normali detrazioni fiscali e richiedere i contributi Regionali per l’abbattimento del costo delle rette.

Infine, grazie ad accordi e convenzioni con numerose realtà produttive locali, i dipendenti di queste aziende (l’elenco completo è disponibile presso la struttura) potranno godere di un ulteriore sconto del 10% sulle tariffe d’iscrizione. Al momento le realtà convenzionate sono 37, ma il loro numero è in continua crescita.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!