Nuovi corsi per sommelier

14 Ottobre 2018

UDINE. Gli appassionati di vino tornano sui banchi dell’Ais. L’Associazione italiana sommelier del Friuli Venezia Giulia ha annunciato il calendario dei nuovi corsi di qualificazione professionale. Si partirà con appuntamenti in diverse località della regione. Il 15 ottobre a Udine – negli abituali spazi dell’istituto Stringher in viale Monsignor Nogara – inizierà il primo dei tre livelli del ciclo tecnico per diventare sommelier.

Oltre al primo livello di Udine, mentre un corso analogo ha già preso il via a Cormons (organizzato dalla Delegazione di Gorizia), l’Ais porterà i propri docenti anche in Carnia: un ciclo di lezioni di Avvicinamento al vino (quattro appuntamenti per chi desidera un approccio meno impegnativo di quello previsto dal percorso ordinario) verrà ospitato all’Hotel Gardel di Piano d’Arta Terme dal 23 ottobre. Un’iniziativa analoga si terrà anche a Trieste, al NH Hotel, dal 16 ottobre.

L’interesse per il mondo dei sommelier è sempre molto alto senza distinzioni di genere, né professionali. Gli iscritti all’ultimo ciclo sono risultati equamente suddivisi tra maschi e femmine con oltre il sessanta per cento degli allievi con un’età inferiore ai 35 anni a dimostrazione dell’attenzione dei giovani per un approccio consapevole al consumo del vino. Lo scorso giugno sono stati una novantina i corsisti che hanno indossato il tastevin dell’Ais avendo superato l’esame finale a conclusione del terzo livello del corso di qualificazione.

Il percorso didattico dell’Ais è rivolto sia agli operatori del settore, sia a chi vuole approfondire i propri interessi. Con le diciotto lezioni e le visite in aziende previste dal piano didattico nel primo livello, si potrà entrare nell’affascinante mondo del vino, della birra e dei distillati cogliendone, oltre al profilo tecnico, anche quello culturale e professionale. Ogni lezione – affidata a docenti certificati dall’Ais – prevede una parte didattica e una pratica, con la degustazione di tre vini.

“Con i corsi – spiega Renzo Zorzi, Presidente AIS FVG – la nostra associazione vuole dare la possibilità anche a giovani e appassionati di partecipare al percorso didattico accanto agli addetti del settore. Si potranno così approfondire le conoscenze del vino in una regione che conferma, anno dopo anno, il proprio peso qualitativo nell’enologia del Paese”.

Informazioni sulle date delle lezioni e sui costi di iscrizione sono disponibili sul sito www.aisfvg.it oppure contattando la segreteria dell’AISFVG al numero 0432.204688 (mail: info@aisfvg.it) o collegandosi alla pagina Facebook @aisfvg

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!