Rifiuti: un occhio severo su chi sgarra

7 Maggio 2014

COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI - Piazzola di raccolta rifiutiCIVIDALE – Controlli in arrivo, a Cividale del Friuli, in tema di igiene urbana. In questi giorni, infatti, prende il via la seconda tornata di verifiche ad hoc per accertare che i cittadini smaltiscano i rifiuti urbani come da prescrizioni di legge.

Una prima tranche di accertamenti sul territorio è stata compiuta di recente. «La Polizia locale, in collaborazione con la società gestore, Net Spa, ha già individuato in prima battuta una serie di responsabili di abbandoni di rifiuti che sono risultati risiedere in città – puntualizza Elia Miani, assessore comunale all’Ambiente ed Ecologia -.

Oltre a essere abbandonati fuori dai cassonetti, mentre i contenitori erano invece semivuoti, i sacchi esaminati contenevano al loro interno svariate tipologie di rifiuti misti e non differenziati. Questo comportamento, purtroppo, si è verificato nelle zone d’ingresso al centro: una brutta immagine per chi arriva a Cividale».

Nella prima fase di controllo, sono state riscontrare irregolarità da parte di quattro responsabili, tra attività commerciali, pubblici esercizi e uno studio medico. Le sanzioni, specifiche per ogni violazione, partono dall’importo di 25 euro, ma possono arrivare sino a 6.000 euro.

«Le attività di monitoraggio proseguiranno, nel rispetto di quanti osservano le regole e con l’auspicio di raggiungere risultati sempre migliori nell’ambito della tutela ambientale», aggiunge Miani.

L’impegno del Comune, per promuovere una maggiore sensibilità fra i cittadini su questo argomento, del resto non è mancato.

L’Amministrazione, assieme a Net Spa, ha fatto partire una serie di attività volte a incentivare la raccolta differenziata che, nei primi mesi del 2014, ha presentato una flessione rispetto alla percentuale raggiunta lo scorso anno, assestandosi nel primo trimestre di quest’anno sul 58% (dodici mesi fa era del 60%).

«Nei mesi invernali – conclude l’assessore – sono state promosse alcune campagne che hanno riguardato le scuole, con percorsi didattici mirati, e le utenze del territorio comunale con alcune campagne informative. Non dimentichiamo, infine, la grande novità per i residenti nel Centro storico, dove da gennaio 2014 ha preso il via anche la nuova raccolta differenziata porta a porta della plastica. E il nostro impegno si è esteso anche alle zone esterne al centro cittadino».

Net Spa ha, inoltre, avviato una puntuale verifica sulle modalità di svolgimento di tutti i servizi attivi e potenziato ulteriormente la raccolta dei rifiuti abbandonati al di fuori dei cassonetti stradali, oppure conferiti in maniera non idonea, per garantire una sempre maggiore, e imprescindibile, pulizia della Città. Ora, la palla passa ai cittadini: controlli e multe in arrivo per chi sarà “pizzicato” a comportarsi in maniera non idonea.

 

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!