Marcia del Vino, Vittoria di El Makhrout e Bagatin

2 Maggio 2014

start maratonina 2014CASARSA – La 66ma edizione della Sagra del Vino di Casarsa, in programma dal 24 aprile al 5 maggio, ha visto il 1° maggio lo svolgimento della sesta edizione della “Maratonina Terre e Città del Vino”.

La gara competitiva su strada a carattere nazionale open era riservata alle categorie Juniores Promesse Seniores Amatori e Master, maschili e femminili sulla distanza omologata di km. 21,097. Inoltre era valida come quarta prova della 27a edizione della Coppa Provincia di Pordenone Gran premio Gioielleria Basso oltre che come terza prova del 2° Trofeo Maratonine del Pordenonese. La corsa è stata aperta agli atleti paralimpici con handbike.

primi 8 uomini maratonina premiazioneIn contemporanea si è svolta anche la 41ma “Marcia del Vino”, gara non competitiva sui percorsi di 18,3 – 13 – 6,5 chilometri aperta a tutti, con partenza unica dietro gli atleti agonisti.

PARTECIPANTI E RISULTATI

Numeri da record, visto che è stata l’edizione più partecipata di sempre: ben 1357 partecipanti, di cui 274 alla Maratonina e il resto alla non competitiva.

prime 5 donne maratoninaTra gli uomini vittoria allo sprint per Cherkaoui El Makhrout in 1h09’24”, davanti a Fabio Bernardi (1h09’26”) con il quale aveva condiviso la leadership per gran parte della gara. Terza piazza per Dario Turchetto in 1h12’24”. Tra le donne prima in solitaria Erika Bagatin in 1h22’00”, davanti a Monia Capelli (1h25’34”) e Barbara Minetto (1h26’59”). Tra gli handbike primo Mestroni seguito da Angeli e Piccini.

premiazioni non competitivaQuest’anno per la prima volta c’erano anche dei traguardi volanti. A San Lorenzo di Arzene il premio dedicato al designer Harry Bertoia è stato vinto da Cherkaoui El Makhrout primo atleta internazionale a transitarvi. A San Martino il premio cantine Pitars è invece andato a Erika Bagatin come prima atleta della provincia di Pordenone, mentre a Valvasone Dario Turchetto come primo uomo della provincia di Pordenone ha vinto il premio Borgo più Bello d’Italia. Infine premio miglior giovane Friulovest Banca a pari merito a Mirko Querin e Diego Moras, entrambi classe 1990.

premiazione handbikeNella non competitiva Marcia del Vino primo posto come gruppo più numeroso per i Marciatori Marosticensi, arrivati dalla provincia di Vicenza con 65 atleti. A seguire Podisti Cordenons con 51 e Master Nuoto San Vito con 43.

IL COMITATO ORGANIZZATORE

El Makhrout vince MaratoninaL’evento, che ha permesso ai runners amatoriali di correre fianco a fianco con quelli professionisti, è organizzato dalla Libertas Casarsa, Pro Casarsa della Delizia e Città di Casarsa della Delizia in collaborazione con la Provincia di Pordenone, i Comuni di Arzene, San Martino al Tagliamento e Valvasone (che sono stati attraversati dagli atleti della Maratonina) e quello di Zoppola (dove si è svolta parte della non competitiva), Regione Friuli Venezia Giulia Assessorato allo sport, Federazione Italiana di Atletica Leggera, associazione La Beorcja, associazione Laluna, Gruppo Ana di Casarsa – San Giovanni, Avis comunale Casarsa San Giovanni, associazione Il Tiglio di Orcenico Superiore, Gruppi comunali della Protezione Civile, Pro Valvasone, Pro loco San Martino e Pro loco San Lorenzo più i main sponsor Friulovest Banca, Coop Casarsa e Vini La Delizia oltre alla citata Gioielleria Basso e alla cantina Pitars. Davvero prezioso, inoltre, il supporto organizzativo dell’Atletica San Martino Coop Casarsa.

LA SAGRA DEL VINO

La competizione podistica si è svolta all’interno della cornice della 66ma edizione della Sagra del Vino di Casarsa, grande festa di primavera con cento eventi fino al 5 maggio più una coda fino all’11 maggio in occasione dell’Adunata nazionale degli Alpini, alcuni dei quali saranno ospiti proprio a Casarsa. Si possono degustare circa cento vini di 27 cantine regionali nell’enoteca Salone dei Vini, dove ci sono anche quattro cantine piemontesi di Santo Stefano Belbo, la città con cui Casarsa si è gemellata in questa edizione nel segno del vino. Otto i chioschi enogastronomici tradizionali che propongono 30 specialità del territorio, oltre a sette serate speciali con degustazioni di vini e pietanze locali sapientemente abbinati. Quasi 50 le aziende che si promuovono nell’area espositiva della manifestazione, quattro le giornate di mercatini di hobbystica e cinque le mostre culturali. Inoltre luna park e appuntamenti per tutte le età, grazie al lavoro appassionato di 200 volontari.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!