Maratonina Terre e Città del Vino

29 Aprile 2014

start maratonina 2013 VALVASONE – Presentata nel municipio di Valvasone la 66ma edizione della Sagra del Vino di Casarsa, in programma dal 24 aprile al 5 maggio, che vede il 1° maggio lo svolgimento della sesta edizione della “Maratonina Terre e Città del Vino”.

La gara competitiva su strada a carattere nazionale open è riservata alle categorie Juniores Promesse Seniores Amatori e Master, maschili e femminili sulla distanza omologata di km. 21,097.

Inoltre è valida come quarta prova della 27a edizione della Coppa Provincia di Pordenone Gran premio Gioielleria Basso oltre che come terza prova del 2° Trofeo Maratonine del Pordenonese.

La corsa sarà aperta anche agli atleti paralimpici con handbike.

In contemporanea si svolgerà anche la 41ma “Marcia del Vino”, gara non competitiva sui percorsi di 18,3 – 13 – 6,5 chilometri aperta a tutti, con partenza unica dietro gli atleti agonisti e che si dipanderà nel territorio del Comune di Zoppola.

L’evento, che permetterà ai runners amatoriali di correre fianco a fianco con quelli professionisti, è organizzato dalla Libertas Casarsa, Pro Casarsa della Delizia e Città di Casarsa della Delizia in collaborazione con la Provincia di Pordenone, i Comuni di Arzene, San Martino al Tagliamento e Valvasone (che saranno attraversati dagli atleti della Maratonina) e quello di Zoppola (dove si svolgerà la non competitiva), Regione Friuli Venezia Giulia Assessorato allo sport, Federazione Italiana di Atletica Leggera, associazione La Beorcja, associazione Laluna, Gruppo Ana di Casarsa – San Giovanni, Avis comunale Casarsa San Giovanni, associazione Il Tiglio di Orcenico Superiore, Gruppi comunali della Protezione Civile, Pro Valvasone, Pro loco San Martino e Pro loco San Lorenzo, più i main sponsor Friulovest Banca, Coop Casarsa e Vini La Delizia oltre alla citata Gioielleria Basso. Davvero prezioso, inoltre, il supporto organizzativo dell’Atletica San Martino Coop Casarsa.

Durante la conferenza stampa di presentazione il sindaco di Valvasone Markus Maurmair insieme ai colleghi Lucia Maria Raffin (Arzene) e Lavinia Clarotto (Casarsa) più l’assessore Francesco Del Bianco (San Martino) hanno ricordato il valore di questa manifestazione nel dialogo tra Comuni limitrofi che hanno da promuovere ricchezze condivise come quelle legate proprio al vino.

Nicola Pittaro della cantina Pitars ha illustrato il premio del traguardo volante da loro sponsorizzato (una bottiglia doppio Magnum personalizzata da un’artista locale).

Il primo cittadino valvasonese ha anche sottolineato come il sostegno delle aziende sarà sempre più fondamentale nel futuro di queste manifestazioni. Antonio Tesolin, vicepresidente regionale dell’Unpli Fvg qui presente come capo del comitato organizzatore, e Adolfo Molinari, presidente della Libertas Casarsa, hanno esposto le caratteristiche tecniche della gara.

Dopo le prime cinque positive esperienze, che hanno visto correre in un quinquennio oltre 5 mila tra runners della competitiva e della non competitiva, si punta a un’altra edizione da ricordare forti anche degli oltre 70 volontari all’opera.

“La novità principale di quest’anno – ha spiegato Antonio Tesolin, vicepresidente dell’Unpli Fvg del Friuli Venezia Giulia e a capo del comitato organizzatore – è l’istituzione di tre traguardi volanti che valorizzeranno ulteriormente il passaggio degli atleti a San Lorenzo e Arzene, San Martino e Valvasone, premiando nell’ordine il primo atleta straniero che transiterà, la prima donna della provincia di Pordenone e il primo uomo. Altra novità il coinvolgimento delle scuole locali.

Ricordiamo che la manifestazione è a carattere nazionale open e che è stata inserita nuovamente nel Trofeo delle Maratonine del Pordenonese. Inoltre, per la seconda volta percorreremo l’itinerario inverso del percorso omologato, salendo prima ad Arzene, passando poi per San Martino e Valvasone per tornare poi a Casarsa.

Le iscrizioni sono aperte e punteremo come sempre sull’unione tra sport e promozione territoriale dei Comuni aderenti.

Inoltre con speciali iniziative inviteremo i concorrenti e le loro famiglie a passare anche il resto della giornata alla Sagra di Casarsa”.

Nello specifico i traguardi volanti saranno a San Lorenzo di fronte alla casa natale del designer e artista Harry Bertoia a cui il primo traguardo è intitolato (primo atleta internazionale che transiterà), a San Martino al Tagliamento di fronte al Municipio per il premio del vino intitolato alla cantina Pitars (prima donna residente in provincia di Pordenone) a Valvasone sotto la Torre delle Ore per il premio Borghi più belli d’Italia (primo uomo residente in provincia di Pordenone).

Inoltre Friulovest Banca ha istituito un premio speciale che sarà assegnato al più giovane atleta in gara.

La competizione podistica si svolgerà all’interno della cornice della 66ma edizione della Sagra del Vino di Casarsa, grande festa di primavera con cento eventi fino al 5 maggio più una coda fino all’11 maggio in occasione dell’Adunata nazionale degli Alpini, alcuni dei quali saranno ospiti proprio a Casarsa.

confstampa maratoninaSi possono degustare circa cento vini di 27 cantine regionali nell’enoteca Salone dei Vini, dove ci sono anche quattro cantine piemontesi di Santo Stefano Belbo, la città con cui Casarsa si è gemellata in questa edizione nel segno del vino.

Otto i chioschi enogastronomici tradizionali che propongono 30 specialità del territorio, oltre a sette serate speciali con degustazioni di vini e pietanze locali sapientemente abbinati.

Quasi 50 le aziende che si promuovono nell’area espositiva della manifestazione, quattro le giornate di mercatini di hobbystica e cinque le mostre culturali. Inoltre luna park e appuntamenti per tutte le età, grazie al lavoro appassionato di 200 volontari.

Per ulteriori informazioni: www.procasarsa.org – #sagravinocasarsa

Condividi questo articolo!