Mortegliano: i progetti Fvg in movimento e Anello Cormor

24 Settembre 2020

MORTEGLIANO. Il progetto regionale “Fvg in movimento – 10.mila passi di salute”- “Percorso Anello del Cormor”, sarà presentato a Mortegliano, venerdì 25 settembre, alle 10.30, nell’area delle feste in via Tomba, vicino al cartellone del progetto, appositamente installato. Il progetto è finanziato dalla Regione e si inserisce nella più ampia programmazione integrata e coordinata di attività di promozione della salute prevista nel “Piano regionale della Prevenzione 2014/2019” e successivi aggiornamenti e si avvale, inoltre, delle risorse integrative previste dal Decreto n.2595 del 26/11/2019. E’ realizzato con il coordinamento di Federsanità Anci Fvg d’intesa con la Direzione centrale Salute, in collaborazione con PromoTurismoFvg e l’Università di Udine, Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche.

La finalità è quella di rendere accessibili le scelte salutari dei cittadini, “corretti stili di vita”, per favorire e promuovere l’attività fisica e motoria per tutti, tramite il massimo coinvolgimento dei cittadini di tutte le età, dei gruppi di cammino e delle associazioni locali (Uisp, Associazioni di pensionati, Associazioni di volontari, Nordic Walking, etc.). “Sono questi i compiti precipui di ogni amministrazione locale ed è questa la finalità primaria che ha spinto il Comune di Mortegliano e una quarantina di Comuni, a concretizzare il progetto”, dichiara nell’invito il Sindaco, Roberto Zuliani.

Il programma di venerdì 25 settembre prevede: i saluti del sindaco di Mortegliano, la presentazione del progetto a cura del presidente di Federsanità Anci Fvg Giuseppe Napoli, della referente della Direzione centrale Salute, Luana Sandrin, per PromoTurismoFvg, Alessia Del Bianco e per Dies Uniud la prof. Laura Pagani. Il percorso “Anello del Cormor” di Mortegliano sarà presentato dall’assessora all’Ambiente e Turismo, Elisa Tammaro che ha curato il progetto. Seguirà la passeggiata conoscitiva del percorso. L’iniziativa si svolgerà nel rispetto delle regole per la sicurezza Covid-19, con iscrizione ed elenchi dei partecipanti (autodichiarazione), uso di mascherine e distanziamento sociale.

Per iscrizioni scrivere a federsanita@anci.fvg.it

Il percorso “Anello del Cormor” si sviluppa per 9 chilometri, in un ambiente caratteristico della campagna, arricchito dalla presenza del Torrente Cormor. Il punto di partenza è l’area dedicata alle feste di paese, in via Tomba. Abbandonato il nucleo edificato, ci si immerge in un paesaggio naturale molto suggestivo. Il torrente nasce dai colli di Buia a 250 m s.l.m. e sfocia nella Laguna di Marano. Di particolare interesse sono le antiche anse e lungo le sue sponde nidificano i germani reali, mentre trote e carpe popolano le sue acque. Sui terrapieni arginali del torrente sono presenti formazioni vegetali di alto valore naturalistico, residue di più vaste superfici forestali. La vegetazione è costituita da filari di gelsi, dal frassino ossifillo, dall’olmo e dall’acero campestre. La fauna: oltre alle trote silenziose, qui cantano i germani, le gazze, le cinciallegre e i passeri, la ghiandaia, il picchio e la rondine.

Inoltre, si possono incontrare lepri, volpi e, talvolta, qualche capriolo. Queste terre sono molto fertili, le coltivazioni principali sono il mais, il frumento e l’orzo, alla base dei prodotti tipici del territorio. Tra le principali attrattive del luogo non poteva mancare il noto campanile di Mortegliano, il più alto d’Italia con i suoi 113,20 metri, al fianco della chiesa dei SS. Pietro e Paolo, che. Rappresenta il simbolo distintivo per Mortegliano e per tutta la pianura friulana.

https://federsanita.anci.fvg.it/progetti/progetto-friuli-venezia-giulia-in-movimento/1mortegliano-120×80.pdf

Condividi questo articolo!