Morosità incolpevole: 59,7 milioni di euro in arrivo

4 Agosto 2016

ROMA – «Esattamente il 29 luglio l’Ufficio centrale di Bilancio ha provveduto all’assegnazione alle Regioni delle quote loro spettanti dei quasi 60 milioni di euro che costituiscono per il 2016 il Fondo inquilini morosi incolpevoli, costituito nel 2014 e finanziato con 40 milioni di euro fino a tutto il 2015. L’ha comunicato oggi, in risposta ad uno specifica interrogazione in Commissione VIII, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti».

Lo dichiara la parlamentare Serena Pellegrino (SI) che ha sollecitato il Ministero a fronte di una situazione drammatica che non dà segnali di alleggerimento per i cittadini in difficoltà: gli sfratti causati dalla sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione di una perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare costituiscono oltre l’80% degli sfratti emessi dalla magistratura. Percentuali che si fanno ancora più pesanti nel Mezzogiorno d’Italia dove migliaia di famiglie sono letteralmente in ginocchio e rischiano di finire su una strada a causa degli sfratti per morosità incolpevole.

«Quanto al Fondo Nazionale Locazioni – prosegue Serena Pellegrino – strumento di sostegno al reddito e risposta concreta al diritto negato di poter vivere in una casa, il Ministero ha assicurato l’attenzione a “valutare attentamente le possibilità di rifinanziamento”. Il Fondo Locazione paradossalmente non è stato finanziato per quest’anno tutt’altro che foriero di miglioramenti per i bilanci delle famiglie italiane. Vogliamo credere all’impegno espresso , ma avremmo preferito suscitare una prontezza al rifinanziamento analoga a quella con cui si sostengono opere, grandi e inutili, che nulla rappresentano di strategico nella vita degli italiani in difficoltà».

Condividi questo articolo!