Moras: necessario modificare la legge “spazzacorrotti”

12 Aprile 2019

TRIESTE. Il Presidente della III Commissione regionale, Ivo Moras, commenta – si legge in una nota della Segreteria del Gruppo Consiliare Lega Salvini – l’illustrazione in I Commissione delle due proposte di legge nazionali che propongono di intervenire sulla cosiddetta legge “spazzacorrotti”. In particolare, Moras afferma: “ritengo la ‘spazzacorrotti’ una norma lesiva nei confronti delle persone che lavorano per la nostra società poiché, molto spesso, le persone migliori in politica sono proprio quelle che arrivano dal mondo del volontariato”.

“Non è possibile impedire ad alcune persone – si legge ancora – di far parte dei direttivi delle associazioni solo perché precedentemente hanno fatto attività politica. Si prendano ad esempio le associazioni per anziani; cosa dovremmo fare: impedire all’anziano che ha fatto politica fino al giorno prima e che vorrebbe fare attività associazionistica di poter partecipare? Ritengo sia il caso di tornare con i piedi per terra – conclude Moras – e consentire alle persone di buona volontà di poter contribuire allo sviluppo dei propri territori”.

Il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Mauro Bordin, aggiunge: “Abbiamo già instaurato un proficuo dialogo con i nostri parlamentari affinché ribadissero nelle sedi opportune che questa norma, così come è stata creata non può essere accettata, perché crea delle grandi problematiche a chi si adopera nelle associazioni dei nostri territori. Inoltre, dato che la conformazione della nostra regione ci porta ad avere tante piccole comunità, in cui operano diverse associazioni con anche solo due o tre aderenti, nel caso in cui alcuni di questi avessero fatto i consiglieri comunali, per effetto della ‘spazzacorrotti’, quelle associazioni finirebbero chiuse e non tornerebbero più”.

“Dato che si tratta di associazioni importantissime – conclude Bordin – perché tengono in piedi il tessuto sociale delle nostre comunità locali, è importante rimediare all’errore che è stato commesso. Inoltre, dato che ci accingiamo ad approvare la prossima settimana un provvedimento per supportare e valorizzare chi organizza sagre, eventi e feste, sarà giusto accompagnare tale iniziativa con un provvedimento come quello illustrato stamane e di cui condividiamo le finalità”.

Infine, il consigliere Antonio Lippolis, rivolgendo i complimenti ai proponenti per l’iniziativa intrapresa, ha auspicato si raggiunga un testo condiviso in modo da ottenere il massimo risultato possibile e valorizzare le persone che lavorano per i territori.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!