E’ il momento del “purcìt” o meglio dei suoi insaccati

9 Gennaio 2017

COLLOREDO DI MONTE ALBANO. “L’Epifania tutte le feste si porta via”. Un detto antico che, però, la stessa tradizione friulana, e del nord est, parrebbe smentire. Gennaio e febbraio sono infatti i mesi nei quali si realizzano i ghiotti insaccati, uccidendo il maiale. Un evento gastronomico, occasione per gustare piatti che provengono dalla più antica tradizione del territorio, e per abbinare i grandi vini, alla quale nemmeno l’alta cucina riesce a sottrarsi. Così, al ristorante stellato La Taverna di Colloredo di Monte Albano, mercoledì 11 gennaio sarà festa. Una festa che Piero e Matilde Zanini hanno voluto chiamare proprio “Uè si cope il purcìt” (oggi si ammazza il maiale). Per ricordare che l’occasione, anche sulla collina friulana, rappresentava un grande evento per ogni famiglia, in quanto consentiva di preparare le provviste nutrienti per l’inverno che si stava affrontando.

La lavorazione delle carni comincerà di primo mattino. È piuttosto laboriosa, e si protrarrà per buona parte della giornata. Ma mentre quando era possibile macellare il maiale in casa, prassi oggi impedita dalle norme sanitarie di provenienza comunitaria, la degustazione di quanto veniva prodotto accadeva man mano che il norcino completava le diverse fasi del suo lavoro, a La Taverna si potrà cenare dalle 19 in poi. In modo informale. Per realizzare la soppressa della casa, non verranno impiegate tutte le componenti tradizionali. Perché parte di esse servirà a preparare il menù della serata. Che sarà offerto dal locale.

Non sarà l’unico evento a base di carne che il ristorante ai piedi del castello dei Colloredo Mels ha programmato per il mese di gennaio. Accanto ai grandi piatti, anche di carne, del menù della cucina invernale, Piero e Matilde hanno programmato per le tre giornate dell’ultimo fine settimana di gennaio uno degli eventi più attesi da gourmet e appassionati delle tradizioni a tavola: “Lessi e bolliti”, a pranzo e a cena, il 27, 28 e 29 gennaio.

Carlo Morandini

Condividi questo articolo!