Il “modello AGS” alla fiera internazionale delle componenti elettroniche

28 Luglio 2016

ags1MONACO – La parola d’ordine è velocità. Velocità nella progettazione, nello sviluppo, ma soprattutto nella consegna. È nella logistica la chiave del successo di AGS, azienda con quartier generale a Rosà (Vi) e sede tecnica a Udine che opera nella subfornitura avanzata per i settori dell’elettronica e dell’elettromeccanica nell’ambito delle schede elettroniche e nello stampaggio di materiale plastico.

Forte del +30% registrato nel primo semestre 2016 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, dall’8 all’11 novembre prossimi AGS porterà la proprio modello ad Electronica, la più importante fiera internazionale per componenti elettronici che si svolge a cadenza biennale a Monaco (Germania). «Saremo presenti alla fiera più importante del settore con il nostro modello fatto di tecnica, qualità e logistica», premette Denis Vigo, cofondatore di AGS insieme con Renato Comelli. «Acquisiti gli elementi tecnici e confermati i valori qualitativi, la marcia in più che ci sta permettendo di crescere con un buon ritmo dipende dalla logistica».

L’elettronica è oggi uno dei settori più dinamici. «Ma questo dinamismo impone tempi di risposta sempre più rapidi», aggiunge Vigo. «Siamo davanti ad un mercato schizofrenico dettato dalla mancanza di previsioni di vendita. Oggi le aziende devono rispondere alle richieste di consumo quasi in tempo reale con prodotti nuovi e aggiornati. Testimonianza sono non solamente i tempi di produzione che si sono dimezzati, ma anche lo spostamento degli stessi centri produttivi verso i mercati di interesse». La scelta di AGS è invece stata quella di operare sulla logistica, creando snodi centrali e posizionati in modo strategico. «Movimentiamo 9mila kg di semilavorati alla settimana solamente per via aerea. A questi vanno aggiunti i carichi via nave», sottolinea Vigo. «È importante capire che prima si “arriva” sul cliente e meglio è. Per questo, a seconda della dislocazione, andiamo a creare la logistica sul posto puntando a dare risposte in real time».

Sul fronte qualità è recente la certificazione Iso, uno step che AGS ha fortemente voluto quale elemento interno. «La struttura si basa su un sistema di controllo direttamente che agisce direttamente alla produzione. La nostra peculiarità e quella di creare team di tecnici esperti all’interno delle sedi produttive dei nostri fornitori; sono team formati dai nostri ingegneri più qualificati che ci permettono di porre la massima attenzione alla qualità in ogni fase del processo».

Questo approccio globale fa di AGS una realtà unica ed in profonda crescita. Conclude: «Le flessioni che il mercato periodicamente registra vengono compensate dal fatto di operare in più settori. Questo ci ha permesso di chiudere il primo semestre 2016 con un +30% rispetto allo scorso anno, in linea con le nostre previsioni. Numeri che confermano la bontà della strada che abbiamo intrapreso e che andremo a presentare alla prossima edizione di Electronica a Monaco di Baviera».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!