MittelYoung, altri 3 spettacoli

12 Maggio 2022

Gas

CIVIDALE. La seconda giornata di MittelYoung si apre all’insegna del circo con uno spettacolo clownesco che arriva dall’Italia: come Mittelfest, anche il festival dedicato agli artisti under30 rende protagonista il circo come disciplina capace di esprimere visionarietà ed esposizione del corpo come traduzione scenica dell’imprevisto. Si inizia infatti alle 17 con lo spettacolo Gas, adatto a tutti, anche per i bambini dai 5 anni in su, si prosegue con lo sguardo imprevisto sul domani dei ragazzi di 17 Selfie dalla fine del mondo e si conclude con la musica di Percorrersi, che, mescolando anche teatro e danza contemporanea, racconta le diverse fasi della vita.

Biglietti in vendita in loco un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, oppure on-line dalla pagina https://www.mittelfest.org/mittelyoung/

17 Selfie

Ore 17 – In Gas due clown entrano in scena (chiesa S. Maria dei Battuti) convinti di trovarsi in un piccolo campeggio estivo. Con loro solo una bombola, un fornello, due cassette e un telo cerato, quanto basta per stravolgere la giornata degli spettatori con assurde e pericolose azioni. Tra la pendenza del suolo, gli oggetti dimenticati, le strane costruzioni e gli esperimenti con il gas, riusciranno nel loro intento senza far esplodere nulla?

Ore 18 – Come sarà il domani? 17 selfie dalla fine del mondo propone, nella corte di S. Maria dei Battuti una serie di previsioni: messaggi in bottiglia, bollettini, cartoline, istantanee da un futuro possibile per comporre una narrazione corale della fine del mondo. Il pubblico, nella dimensione intima e collettiva della performance audioguidata, sarà portato a giocare, emozionarsi e fantasticare su quello che succederà, e su quello che forse possiamo ancora fare per il pianeta e i suoi abitanti.

Alle 19 – incontro con gli artisti – Bar da Giordano, Piazza San Giovanni 4: Compagnia del buco.

Percorrersi (Foto Marco Dal Carobbo)

Ore 20.30 – Percorrersi – prima nazionale, musica, Paesi Bassi – chiesa di Santa Maria dei Battuti. E‘ un concerto interdisciplinare che combina musica, teatro e danza contemporanea. La protagonista esplora il tema del viaggio in ogni sua accezione: dalla narrazione di una vacanza di dieci giorni in Thailandia al racconto dei tre stadi della vita – infanzia, vita adulta, vecchiaia -, dall’esplorazione delle proprie radici alla scoperta di sé stessi, dei propri segreti, paure, piaceri e desideri. Una performance basata sul contrasto che, alternando momenti di tranquillità ad attimi di pura follia, unisce elementi rap, pop, jazz, musica elettronica e teatro.

Condividi questo articolo!