Miani: l’ospedale di Cividale come prima del Covid

3 Giugno 2020

TRIESTE. “Il presidente Massimiliano Fedriga e l’assessore regionale alla sanità, Riccardo Riccardi, hanno più volte ribadito che il presidio ospedaliero di Cividale del Friuli ritornerà alla medesima operatività e alla stessa situazione precedente all’emergenza coronavirus. Occorre avere pazienza, mi rendo conto della condizione di disagio per operatori, medici, infermieri, pazienti e visitatori, ma è soltanto temporanea ed è dovuta alla pandemia globale da Coronavirus che ci ha costretti a misure eccezionali per poterla fronteggiare in modo adeguato”. Questo le parole di Elia Miani, consigliere regionale ed esponente leghista del territorio cividalese, in merito all’interrogazione “Quale futuro per il Presidio ospedaliero di Cividale del Friuli, presentata dalla collega del Gruppo dei Cittadini, Simona Liguori.

Condividi questo articolo!