Mdc chiede la sospensione delle tasse locali fino al 31/12

23 Marzo 2020

Il presidente Englaro

UDINE. Il Movimento Difesa del Cittadino Fvg lancia l’allarme, dopo aver ricevuto segnalazioni dai propri sportelli territoriali – si legge in un comunicato – che testimoniano preoccupazioni e disagi senza precedenti da parte di fasce di popolazione più vulnerabile, che viveva di lavori saltuari o collaborazioni a tempo determinato, e si rivolge a tutti Sindaci delle province di Udine, Trieste, Pordenone e Gorizia, chiedendo a chi non lo avesse ancora fatto di aderire a un “No Tax Year,” mettendo in campo una serie di misure immediate, urgenti e concrete a sostegno delle tasche delle famiglie, con la sospensione e il differimento non di 3 mesi bensì fino al 31 dicembre, della riscossione delle imposte locali, se necessario utilizzando delle anticipazioni di liquidità da parte della Cassa Depositi e Prestiti su cui si starebbe già discutendo in queste ore.

La Segreteria di Mdc Fvg, domani 24 marzo, invierà una Pec a tutti i Sindaci del Fvg, parimenti alle Sedi Mdc delle altre regioni, chiedendo l’estensione del blocco avviata con il decreto di Marzo: un aiuto subito, con la presa d’atto che ”la paralisi causata dal coronavirus renderà impossibile se non controproducente pretendere soldi alle famiglie prima di una ripresa economica, che speriamo possibile dal prossimo anno”.

In particolare, Mdc richiede alle Amministrazioni locali: sospensione di Tari ma anche di Imu e Tasi sino al 31 dicembre prossimo per le famiglie e recupero da spalmare gradualmente sulle rate del 2021 e 2022; rinvio di sei mesi del pagamento degli affitti e oneri accessori per chi vive nelle case comunali e sospensione della riscossione per i locali commerciali di proprietà dei comuni per tutti i mesi di chiusura obbligatoria; sospensione dei pagamenti di rette di asili nido e recupero sul primo mese di riapertura per le famiglie che hanno già pagato il mese di marzo 2020; rinvio al 31 Dicembre del pagamento delle luci votive e cimiteriali. Per le multe, il Movimento Difesa del Cittadino ricorda che fino al 31 maggio la sanzione ridotta del 30% si potrà pagare entro 30 giorni dalla contestazione o notificazione (e non entro 5).

”Siamo certi – afferma il presidente di Mdc Fvg, Englaro – che i Sindaci sapranno dimostrare grande senso di responsabilità e vicinanza sentita ai propri concittadini e sapranno rispondere ancora una volta tempestivamente alle esigenze della propria comunità. L’Associazione è disponibile a confrontarsi a livello territoriale e nazionale ed a condividere ulteriori iniziative su questi e altri fronti, per contrastare insieme questa drammatica emergenza, garantendo i diritti dei Cittadini e il rilancio dei consumi non appena sarà possibile”.

Per eventuali quesiti: trasparenza_pa@mdc.fvg.it | Uff. 0432 490180 r.a. – 0432 545255 dir. | Mob. 335 5830536 – 338 2086200 – 347 8624225.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!