MatchingDay sarà copiato

29 Marzo 2014

UDINE. Sono stati 110 gli imprenditori, provenienti anche da Slovenia, Austria e dalla Toscana, oltre che dal Veneto e da tutte le province del Fvg, che hanno partecipato oggi, nel quartiere fieristico di Udine, alla sesta edizione del MatchingDay organizzata da Confartigianato Udine con il sostegno della Cassa di Risparmio del Fvg, di ConfidImprese Fvg, di Assicura Group e della Camera di Commercio e in collaborazione con Asdi Sedia, Ures-Sdgz e Eures-T-Euradria. Ogni 15 minuti un incontro one-to-one con un potenziale partner per un totale, in 6 ore di contrattazioni, di 950 incontri preorganizzati sulla base delle esigenze dei rispettivi imprenditori. In una giornata, in altre parole, un imprenditore ha avuto la possibilità di dialogare con 17 suoi colleghi.

“Imprese e operatori – ha commentato il direttore di Confartigianato Udine Gian Luca Gortani – hanno ancora una volta compreso l’utilità e la convenienza della proposta; infatti, per ottenere lo stesso numero e la stessa qualità di contatti garantiti dal MatchingDay abbiamo calcolato che una piccola impresa sopporterebbe costi economici anche 8 o 10 volte superiori, senza contare il tempo da impiegare”. Non a caso questa edizione è stata visitata dai vertici della Confartigianato di Varese, una delle maggiori d’Italia e sarà presa a modello.

La giornata è cominciata di buon mattino con i saluti del presidente di Confartigianato Udine Servizi Daniele Nonino, del presidente di Udine e Gorizia Fiere Luisa De Marco, dei presidenti dell’Asdi Sedia Giusto Maurig, dell’Adi Fvg Marco Marangone e il segretario dell’Ures per l’artigianato Adrej Sik.

L’edizione di quest’anno è stata focalizzata su tre temi portanti quali il design, la tecnologia e i materiali che ha spinto ad aderire partecipanti riconducibili al “sistema casa-arredo”, ma anche al mondo della meccanica e dell’Ict. Il 33% degli iscritti sono aziende e professionisti che provengono da fuori provincia; il 43% ha un fatturato annuo non superiore ai 100mila euro, mentre il 19% supera il milione di euro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!