Manifesto del Tagliamento Venerdì il secondo webinar

9 Dicembre 2020

Si terrà venerdì 11 dicembre il secondo dei due webinar sul Tagliamento, organizzati dall’associazione Legambiente Fvg per sviluppare i punti di un manifesto che racconta le sue proposte per il re dei fiumi alpini. Proposte che ruotano intorno a tre concetti chiave: riqualificazione fluviale, sicurezza delle persone, promozione della cultura scientifica e di comunità. E’ un approccio che considera l’intera asta, comprende azioni a livello di alveo, sistema fluviale e bacino. Considera la crescita dell’incertezza determinata dalla crisi climatica e dalla necessità di azioni innovative che si sviluppano anche in nuove forme di partecipazione ai processi decisionali.

Il webinar sarà moderato dalla giornalista Elisa Cozzarini e vedrà la partecipazione di 6 esperti che toccheranno ognuno un tema diverso, sempre legato al fiume e alle proposte dell’associazione. Si aprirà con l’intervento di Giorgio Osti, dell’Università di Padova, che metterà a fuoco l’approccio socio-tecnico. Seguirà poi l’illustrazione del progetto di una ciclovia lungo il fiume, portato avanti da Fiab e Legambiente, per voce di Fabio Dandri e Sandro Cereghini. Sarà poi il turno di Luca Gasperini, del Cnr Ismar di Bologna, con un intervento sul trasporto fluviale dei sedimenti fini. Aspetti ingegneristici e architettonici legati al fiume verranno sviluppati da Marco Petti, del dipartimento politecnico di ingegneria e architettura dell’Università di Udine. Infine, a chiudere con l’argomento dei contratti di fiume sarà Edoardo Faganello, del Servizio difesa del suolo della Regione Fvg. «Il contratto di fiume – dichiara il Presidente di Legambiente Fvg, Sandro Cargnelutti – è una straordinaria opportunità per ridefinire una nuova alleanza tra le comunità rivierasche e l’ecosistema fluviale». In questa direzione vanno le proposte che l’associazione ha elaborato.

Il primo dei due webinar sul Tagliamento si è tenuto venerdì 4 dicembre e ha visto la partecipazione di Marco Virgilio, giornalista e meteorologo, che ha raccontato come la crisi climatica stia impattando sul ciclo idrogeologico e che ha moderato il resto dell’incontro. Alexander Sukhodolov, un ricercatore dell’Istituto Igb di Berlino, che ha effettuato diverse ricerche sul Tagliamento, è intervenuto con una video-intervista pre-registrata. Infine, Paolo Strazzolini, dell’Università di Udine, ha chiuso il webinar con un intervento a carattere socio-culturale a proposito dei ponti sul fiume. In tale occasione è stato anche presentato un video realizzato da Fabio Pappalettera (Drone Reportage), che insieme ad altri professionisti della comunicazione porta avanti il progetto di ampio respiro “Fvg Sensibile”. Il video voluto e prodotto da Legambiente Fvg racconta il fiume e gli avvenimenti che si sono succeduti intorno a esso da agosto 2019 a oggi e delinea, in formato audio-visivo, i punti del manifesto dell’associazione. Il primo webinar è ancora visibile nella pagina facebook Legambiente Fvg, mentre il video “Tagliamento, domani” si può vedere e condividere dal canale Youtube. Il manifesto è invece disponibile nel sito www.legambientefvg.it

Il progetto all’interno del quale si inserisce questo evento intitola “Acqua&Vita. Acqua bene comune” ed è stato realizzato insieme a Fiab, Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, grazie al sostegno di Coop Alleanza 3.0.

Condividi questo articolo!