“Mandi mandi!” a Toronto da Zoppola via radio

29 Dicembre 2015

ZOPPOLA. Quest’anno gli auguri sono arrivati via radio, nel corso della trasmissione “Mandi Mandi”, condotta da Paolo Canciani e trasmessa da Chin Radio Toronto-Ottawa. A portare i saluti della cittadinanza il sindaco di Zoppola Francesca Papais e oltre Oceano, Alberto De Rosa, responsabile de “La Cisilute”, periodico dei fogolars del Canada, e referente del Club Zoppola; Gabriella Colussi Arthur, docente alla York University e Luigino Fabbro, vice presidente del Club Castellana.

“E’ stata un’emozione grande per tutti – ha raccontato poi il sindaco – perché si è creato un ponte invisibile ma fortissimo tra Zoppola e la comunità di Toronto, terra che ha visto l’arrivo di così tanti italiani e, tra questi, moltissimi provenienti dal Friuli e dal nostro Comune. Un bel confronto che nelle parole, nelle immagini, nei pensieri ha permesso di parlare di radici, di ricordi e identità. Si è parlato anche del prestigioso Congresso della Società Filologica che si è tenuto a Zoppola e del numero unico ‘Sopula’, che rappresenta un motivo di orgoglio per tutta la comunità.

E’ importante – ha aggiunto Francesca Papais – rinforzare il legame tra i nostri concittadini che vivono all’estero e li ringraziamo di questa straordinaria opportunità che ci riempie di orgoglio. Riteniamo che sia necessario trovare nuove forme di dialogo con coloro che sono delle vere e proprie antenne nel mondo, per intensificare le relazioni con il nostro comune, interrogandoci su come possiamo rapportarci a un’emigrazione antica e che oggi coinvolge una seconda e terza generazione per mantenere legate le radici. Proprio per queste dobbiamo lavorare e impegnarci a stimolare l’interesse delle nuove generazioni per la loro terra d’origine e dei nostri ragazzi, che oggi sono l’espressione della nuova mobilità alla ricerca di opportunità di studio e di lavoro. Sarà una nuova importante sfida – ha concluso – per il futuro e che coinvolgerà anche altre comunità che abitano i cinque continenti”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!