Maggioranza: “Opposizioni non disponibili al confronto”

22 Novembre 2022

TRIESTE. “La nostra proposta di apertura di un tavolo di confronto per riscrivere assieme la disciplina elettorale ha trovato la pretestuosa barricata delle Opposizioni fin dagli albori di questa consiliatura”. Lo affermano, in una nota congiunta, i capigruppo di maggioranza in Consiglio regionale Fvg in riferimento alla pdl n 172 sulla legge elettorale regionale proposta dall’opposizione.

“Come ogni volta – continua la nota di maggioranza – a sinistra preferiscono utilizzare il tema della doppia preferenza di genere come banderuola elettorale piuttosto di affrontare Il tema della riforma della disciplina elettorale in modo ampio e condiviso. Quella delle Opposizioni – continua la nota – è stata una forzatura fuori tempo massimo, visto che siamo a ridosso delle elezioni regionali. Nonostante ciò, visto che il tema ci interessa, abbiamo dimostrato un’apertura al confronto e avanzato ulteriori proposte per aggiornare la legge elettorale e votare assieme.

Su queste proposte – prosegue la nota – non abbiamo trovato disponibilità al confronto. Le regole si scrivono assieme e non con iniziative unilaterali e dal chiaro intento politico. Alle proposte della maggioranza, che riteniamo abbia tutto il diritto di aprire un confronto più ampio, è corrisposta una chiusura da parte di chi, a parole, si professa paladino dei diritti ma in verità non ha alcuna volontà né interesse a entrare nel merito delle questioni.

Pertanto – concludono i capigruppo – abbiamo svelato il bluff del centrosinistra che se avesse ritenuto centrale il tema della doppia preferenza si sarebbe seduto al tavolo di confronto fin dall’inizio della legislatura, come da noi più volte richiesto e proposto. Se così fosse stato oggi la doppia preferenza sarebbe realtà e non solo un argomento di propaganda politica”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!