Madama Monica vince su tutte alla cena medievale

6 Settembre 2014

Madama Monica da San Vito al TagliamentoCORDOVADO. Successo per la cena medievale della rievocazione di Cordovado, con 140 commensali che hanno applaudito alla nomina della nuova Domina Bella, regina della giornata clou della manifestazione domenica 7 settembre quando nella sfilata accompagnerà il figlio del Gastaldo cordovadese. La contesa, che vedeva partecipare Madama Monica da San Vito al Tagliamento, Madama Giulia da Valvasone, Madama Roberta di Portogruaro al posto di Madama Dalila da Spilimbergo che all’ultimo non è potuta essere presente e la padrona di casa Madama Rita da Cordovado ha visto prevalere proprio Madama Monica, favorita dalla somma dei voti espressi sulla pagina Facebook della Pro Cordovado, da quelli dei commensali alla cena e da quelli della giuria tecnica formata da Massimo dalla Mora ballerino del Teatro alla Scala di Milano, dall’hair stylist Luana Marin e dalla fotografa Silvia Claut. La bella sanvitese ha recuperato grazie ai voti delle giurie presenti alla cena, visto che fino a quel punto il popolo di Facebook aveva premiato Madama Giulia di Valvasone. Apprezzata la cena preparata dallo chef Roberto Bortolin e gli spettacoli teatrali che l’hanno accompagnata, con anche una cascata di fiamme grazie all’esibizione Una Cascata di fuoco di Mikael e gli Angeli di Fuoco.

Domenica tutta Cordovado tornerà quindi indietro nel tempo visto che il centro storico sarà arricchito da taverne e hostarie, antichi mestieranti, duelli, spettacoli itineranti e alchimisti in costume, dal mattino alla sera. Alle 10 la messa con la benedizione dei gonfaloni e a pranzo la Taverna del Tiglio proporrà lo speciale porco alla brace con “contorno” di combattimenti armati e giullari. Alle 14 ecco l’antica sfilata in costume dei quattro Rioni, con dame e cavalieri, streghe alate, cavalli bardati e armigeri, dal centro storico fino al campo di gioco del palio. Ci sarà anche Madama Monica con il figlio del Gastaldo.

Caccia al simbolo per bambini, furto delle botti, sfida delle bandiere e tiro con l’arco le prove del palio cittadino che decreteranno il rione vincitore tra Villa Belvedere, Saccudello, Borgo e Suzzolins. Ad allietare gli spettatori falconieri, combattimenti, sbandieratori e tamburi. Dalle 20.30 fino a notte la rievocazione si concluderà con spettacoli in costume degli armigeri (Compagnia d’arme Cavalieri di San Giovanni) e, dalle 22, con i giocolieri del fuoco (Compagnia La Barraca).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!