Loretta Facchina e il suo libro nell’antico frutteto a Casarsa

2 Settembre 2020

CASARSA. Prosegue anche a settembre la seconda parte di Fruit of the Moon, la rassegna organizzata dall’Assessorato alle Politiche culturali e del Territorio della Città di Casarsa, in collaborazione con la Pro Casarsa e il Centro Studi Pier Paolo Pasolini. Una serie di eventi a ingresso gratuito con prenotazione consigliata (in rispetto delle disposizioni anti Covid-19) nell’antico frutteto di Palazzo Burovich de Zmajevich (sede del municipio) con ingresso da via Segluzza. Giovedì 3 settembre alle 21 in programma la presentazione dell’ultimo lavoro della scrittrice Loretta Facchina, “Quello sguardo mi è rimasto nel cuore” (editore Progetto cultura). Dialogherà con l’autrice don Pierluigi Di Piazza, anima del Centro Balducci di Zugliano. Letture di Norina Benedetti e disegni di Iris Castellarin per una serata ricca di suggestioni.

“Ciascuno di noi lungo il suo sentiero viene lasciato solo prima o poi da coloro che ama e che, per una ragione o per l’altra, partono per destinazioni che non è dato sapere. L’importante è che la lontananza non sia assenza”. È questa la consapevolezza cui giungerà Veronica, la madre da cui nascono le pagine di questo libro. Il confronto tra Veronica e Anna, la sua amica, diventa presupposto per il fluire di narrazioni e riflessioni che nascono e si sostanziano nel loro essere donne e madri. Il loro è un rapporto che nel tempo si è saldato con naturalezza, facendosi condivisione nei momenti gioiosi e supporto nei momenti più difficili. La maternità è il dato che caratterizza la condizione di vita di Veronica, il desiderio di maternità è nella quotidianità di Anna. Il legame tra le due donne ricaverà linfa vitale proprio dai momenti difficili. Le loro vicende umane si connoteranno per l’umiltà con cui riusciranno a porsi di fronte al dolore proprio e degli altri e per la forza con cui affronteranno i loro percorsi di vita. L’aspro paesaggio friulano per Veronica, il caldo mondo africano per Anna faranno da sfondo alle storie.

Loretta Facchina (Codroipo, 1968), laureata in materie letterarie, vive a San Martino al Tagliamento. Insegnante dal 1999, ha pubblicato nel 2016 il suo primo libro, “E il motivo lo sa il cielo” (Robin edizioni).

Ingresso contingentato e regolamentato nel rispetto delle disposizioni di sicurezza anti covid-19. Posti limitati, si consiglia la prenotazione a Biblioteca Civica di Casarsa Via XI Febbraio 16 e-mail: cultura@comune.casarsadelladelizia.pn.it tel: 0434-873981 (in caso si prenotazioni multiple, indicare se conviventi). In caso di maltempo la manifestazione si terrà al Teatro Pasolini, via Piave 16.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!