L’integrazione sociale viene anche dallo sport

16 Marzo 2016

10° Meeting Indoor - Flaibani e Del Giudice testimonialUDINE. Con la sfilata delle trenta delegazioni, accompagnata dall’inno di Mameli, e la lettura del giuramento da parte di uno studente atleta e di un atleta disabile ha preso il via stamattina il 10° Meeting Studentesco Indoor e Criterium Disabili Città di Udine, a cui hanno partecipato seicento studenti delle scuole secondarie della Provincia di Udine e le associazioni onlus del territorio. L’evento, promosso dal Comitato Sport Cultura Solidarietà, ha richiamato al Palaindoor “Ovidio Bernes” di Udine atleti che hanno avuto modo di cimentarsi nei 60 metri, nel salto in lungo e nel salto in alto. Con il sostegno delle delegazioni presenti sugli spalti, ogni atleta è stato chiamato non solo a dare il meglio in pista, dato che i risultati conseguiti concorrono all’assegnazione dei titoli del 7° Campionato Provinciale Studentesco, ma anche a mettere in risalto sensibilità e spirito di integrazione.

10° Meeting Indoor - gareNella sezione scuole medie, la classifica è stata dominata dalla Marconi di Udine in ambito femminile e dall’IC di Tavagnacco in ambito maschile; per quanto riguarda le scuole superiori, il Liceo Copernico di Udine l’ha fatta da padrone in ambito maschile e femminile. Ottime prestazioni anche da parte degli atleti disabili delle associazioni onlus. A premiare i vincitori sono state chiamate Anna Flaibani (W85) e Brunella Del Giudice (W70), atlete master plurititolate della Nuova Atletica dal Friuli ed espressione di un movimento sportivo in grande espansione e di grande esempio per i giovani.

10° Meeting Indoor - premiazioni disabiliConiugare lo sport con l’integrazione sociale fra giovani e disabili, queste il tema guida dell’evento che, come hanno sottolineato Furio Honsell, Sindaco di Udine; Beppino Govetto, assessore della Provincia di Udine e Claudio Bardini, responsabile dell’Ufficio Educazione Motoria Fisica Sportiva di Udine, ha raggiunto l’importante traguardo della decima edizione creando un connubio tra l’aspetto sportivo e quello formativo, peculiarità che lo contraddistinguono.

“Nel 2007, il Palaindoor è stato inaugurato in occasione della prima edizione di questo evento che, negli anni, registra un numero crescente di adesioni ed è considerato da molti un appuntamento irrinunciabile”, afferma Giorgio Dannisi, responsabile organizzativo della manifestazione in occasione della quale sono stati ricordati Amedeo Raber e Sergio Copetti, insegnanti di educazione fisica del Liceo Marinelli di Udine prematuramente scomparsi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!