Leggi, ascolta e guarda al Natale in città di Pordenone

15 Dicembre 2015

PORDENONE. Mercoledì 16 dicembre, si legge, si ascolta e si guarda al Natale in Città di Pordenone, tra libri per piccoli e per grandi, arte e musica. In biblioteca civica l’appuntamento è doppio. Alle 17 nello spazio ragazzi cominciano le letture per bambini dai 0 ai 6 anni e i loro genitori, per ascoltare e leggere insieme del progetto “Matilda mi racconti una storia?” a cura di Daniela Dose.

Alle 18 in saletta Degan, Daniele Chiarello, affiancato da Stefano Boscariol presenta il suo libro “Come mio padre” (Samuele editore): un’accorata, frammentaria, lirica raccolta di lettere di un padre ai figli. Sin dalla citazione di Kahlil Gibran e dalla dedica si percepisce il sentimento di amore totalizzante che lega un padre ai propri figli, che secondo l’autore sono la cosa più bella in assoluto fatta nella vita. Un libro di frasi, pensieri, emozioni che rifiutano la forma poetica ma non la sua profondità. Alla presentazione interviene Giuseppe Verdichizzi. Daniele Chiarello, nato ad Arzignano (Vi), si è trasferito da bambino a Pordenone per motivi di lavoro del padre, del quale rimase orfano all’età di dieci anni. È attualmente titolare di un negozio in centro città. Grande appassionato di sport e musica, ha sempre cercato di stare in mezzo ai giovani potendo così seguire da vicino anche i due figli, Marco e Francesco. Ha pubblicato nel 2009 “Testamento d’amore”, edito da Samuele Editore.

soffiaNell’ambito degli appuntamenti collaterali alla mostra in corso “Impressione astratta. Capolavori grafici dalla stamperia d’arte Albicocco” in Galleria Pizzinato alle 20.30, in collaborazione con gli Amici di Parco ci sarà Soffia!, performance di live-storyteling e Live-painting digitale con Cosimo Miorelli e Giorgo Pacorig. Soffia! è un omaggio al desiderio di avventura e al viaggio ma anche alle piccole prodezze quotidiane di chi forza la routine soffocante e salpa per inseguire i propri sogni. Nel dare corpo al racconto Pacorig e Miorelli hanno guardato al lavoro del leviatano di Melville, con l’ossessione suicida di Achab. Le balene, o meglio i capodogli – creature misteriose – popolano da tempo l’immaginario di Cosimo Miorelli: giganti lenti ma inesorabili che fluttuano nei cieli di surreali metropoli fumanti. Come per il capitano del Pequod, la Grande Balena incarna desideri e paure, è la conquista inarrivabile, il demone da sconfiggere. Ma la caccia è impari e, alla lunga, preda e cacciatore si confondono.

Cosimo Miorelli

Cosimo Miorelli

La linea del racconto ispirato a Moby Dick emerge dal dialogo tra i dipinti digitali realizzati in tempo reale da Cosimo Miorelli e le musiche eseguite da Giorgio Pacorig, creando un live set unico e di grande suggestione. Panorami e figure appaiono sullo schermo in un flusso incessante mentre la musica infonde vita alle immagini e decide il corso della storia. La Balena, con le sue apparizioni spettrali, diventa guida imprevedibile e multiforme di un racconto che, seppur strutturato, si avvale di momenti di improvvisazione capaci di trasportare lo spettatore in un mondo immaginifico e simbolico. Cosimo Miorelli, illustratore e live-painter, vive e lavora a Berlino. La sua ricerca artistica combina diversi strumenti narrativi, muovendosi tra illustrazione, fumetto e performance dal vivo. Ha esposto e dipinto dal vivo nell’ambito di festival ed eventi in Italia, Slovenia, Croazia, Belgio e Germania e collaborato alla creazione di lavori per musei e documentari. I suoi libri illustrati sono pubblicati in Italia da Grifo Edizioni/ Edizioni Di.

Giorgio Pacorig

Giorgio Pacorig

Giorgio Pacorig, classe 1970, è pianista e compositore. E’ diplomato in pianoforte al conservatorio “G. Tartini” di Trieste. Dal 1989 svolge un’intensa attività sia come pianista-tastierista che come compositore dando vita a numerose formazioni musicali che spaziano dal jazz alla musica elettronica, dalla musica per film alla musica improvvisata e avendo modo di collaborare con numerosi musicisti di varia estrazione e provenienza. E’ tra i fondatori dell’orchestra Phophonix. Dal 1999 al 2007 ha collaborato con la cantante Elisa Toffoli. Partecipa a diversi progetti multimediali tra cinema, pittura e teatro. Ha al suo attivo una cinquantina di incisioni discografiche sia come leader che come session man.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!