LegalEye contro il cybercrime lancia un crowdfunding

15 Luglio 2020

UDINE. LegalEye®, la start up friulana artefice dell’innovativa piattaforma web che consente alle aziende, pubbliche amministrazioni e privati di proteggersi di fronte ai sempre più frequenti cybercrimini, sbarca su CrowdFundMe con una campagna di equity crowdfunding e punta a un minimo di 100 mila euro di raccolta.

Fondata nel 2015, LegalEye opera in un’area di ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di tecnologie, prodotti e servizi web ad alto valore tecnologico legati alla Digital Forensics. Quattro i soci che la gestiscono capeggiati dall’amministratore unico Dario Tion e operativa dal settembre 2018 presso Bic Incubatori Fvg Srl di Trieste. Con l’obiettivo di offrire un servizio in grado di risolvere in modo radicale uno dei maggiori problemi della sfera digitale, è nata LegalEye Pro, la piattaforma che attraverso un semplice accesso consente all’utente di prevenire e proteggersi in caso di cybercrimini come diffamazione, ricatto, stalking, furto o diffusione di informazioni e azioni atte a ledere la vita privata e le attività di business. E’ possibile quindi registrare, documentare e certificare i contenuti digitali acquisiti durante la navigazione in rete secondo una modalità sicura, garantita e tracciata, potendoli utilizzare come prove digitali ammissibili in sede processuale.

In questo contesto LegalEye Pro è l’unica soluzione attualmente sul mercato in grado di garantire la genuinità e immodificabilità della prova raccolta, motivo per cui è stata scelta come strumento di riferimento da rilevanti studi legali ed enti pubblici italiani. Con l’intento di potenziare la propria presenza sul territorio italiano, l’azienda ha lanciato questa campagna di crowfunding – attiva fino a fine luglio – offrendo la possibilità a investitori e privati di diventare soci di LegalEye a tutti gli effetti, attraverso un processo facile, completamente online e vigilato da Consob.

“Abbiamo iniziato un percorso ambizioso, ma che crediamo realistico – dichiara l’amministratore delegato Dario Tion. La volontà è quella di attrarre sempre più investitori per sviluppare sinergie, consolidarci sul mercato, investire in attività di ricerca e nell’implementazione dell’organico. Ma LegalEye non è solo una start up innovativa che ha sviluppato un prodotto/servizio d’eccellenza nel settore LegalTech, è un’azienda con un elevato impatto sociale il cui obiettivo è consentire a ogni cittadino, azienda, ente o associazione di poter disporre di questo strumento per difendere i propri diritti e la propria reputazione. Statistiche italiane ed europee ci indicano un incremento medio annuo del 5-10% di crimini, rivolti sia a privati cittadini, sia ad aziende e istituzioni – aggiunge Tion -. Siamo consci che questa tecnologia messa a disposizione della società sia in grado di fornire un importante strumento di contrasto dei crimini online”.

A oggi le acquisizioni effettuate tramite la piattaforma LegalEye sono oltre 200 e la previsione, entro la fine di quest’anno, è quella di raddoppiarle. Lo sviluppo nel 2020, concentrato totalmente sul mercato Italiano, può portare a un fatturato stimato di 115 mila euro, mentre nel 2021 la previsione è che possa aumentare del 203%.

I riconoscimenti
LegalEye ha ottenuto 6 premi dalla Commissione Europea nell’ambito del framework Horizon 2020 Sme Phase2. E’ stata protagonista in due seminari internazionali sul legal-tech – Iris2017 e IrisS2018 – risultando nella top-10 degli articoli scientifici. Ha ricevuto un parere legale sulla fondamentale importanza del servizio In ambito forense. La società è stata incubata da due enti di sviluppo. Diverse anche le convenzioni stipulate con enti istituzionali e associazioni di rilevante importanza come la Cassa Forense, l’Associazione Italiana Giovani Avvocati di Roma, l’Osservatorio Nazionale Informativa Forense, l’Università di Catania, Future Touch Srl, Infotech Srl e altri ancora.

Per maggiori informazioni: +39 0432 1845765 | info@LegalEYE®.it | www.LegalEYE®.it

Condividi questo articolo!