L’eccellenza della Domenis continua con molte novità

2 Febbraio 2016
Alain Rubeli e Cristina Domenis

Alain Rubeli e Cristina Domenis

UDINE. Nuovo corso e nuove importanti prospettive per lo storico marchio DOMENIS e per la prestigiosa distilleria di Cividale che, dopo le vicende ormai note e sfociate in un’enorme pretesa tributaria, torna protagonista del mercato dei distillati di alta qualità come “DOMENIS 1898 srl”. Un nuovo corso nel segno della continuità e della tradizione – come è stato messo in evidenza nel corso della conferenza stampa svoltasi nella sede dell’Api, a Udine – dovuto al fatto di aver mantenuto a Cividale la struttura (permettendo dunque al Friuli Venezia Giulia di preservare una delle sue aziende di maggior prestigio e fama) e nel contempo aver tutelato quel patrimonio di sapienza e di cultura distillatoria ultracentenaria della famiglia Domenis. Rimane così nello staff dell’azienda anche Cristina Domenis – quarta generazione della famiglia di grappaioli -, che fino a pochi mesi fa aveva gestito con meritato successo l’impresa e che, apprezzati i progetti e gli impegni dagli acquirenti, con entusiasmo affronta la nuova avventura, preservando il legame della distilleria con le sue più autentiche radici.

“A differenza di altri famosi brand che negli ultimi anni hanno ‘preso il volo’ verso l’estero – afferma Alain Rubeli, amministratore unico di DOMENIS1898 – l’azienda rimane saldamente in Italia, garantendo la continuità della filiera e assicurando al consumatore il mantenimento dell’eccellenza che ha da sempre caratterizzato i prodotti DOMENIS. Ci siamo innamorati di questa realtà straordinaria e stiamo alacremente lavorando per rilanciare e far diventare ancora più apprezzati e diffusi questi prodotti”.

Investiti infatti diversi milioni e offerti tredici posti di lavoro ai dipendenti della distilleria – che saranno inseriti nella nuova realtà aziendale -, si sta lavorando alacremente sul progetto di sviluppo che continuerà a far leva sugli invidiabili valori della tradizione, del made in Friuli e del made in Italy, ma con uno sguardo tutto rivolto al futuro per strategie e novità. Ricostituita e rafforzata la rete di vendita, ridisegnato il sistema distributivo, ma soprattutto riposizionati i prodotti tra cui spicca la famosa “STORICA” – prodotti realizzati con le migliori vinacce friulane – si stanno delineando anche importanti novità di prodotto e di marketing che verranno svelate nei prossimi mesi. La prima sarà presentata al pubblico già in occasione della prossima edizione di Vinitaly.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!