Le crociere promuovono il Fvg

13 Giugno 2012

TRIESTE. Si è parlato di navi da crociera e di movimento passeggeri al terminal di Trieste nel corso dell’incontro conviviale del club Skal 105° Fvg, che ha avuto come ospite-relatore il dottor Livio Ungaro, direttore generale di Trieste Terminal Passeggeri spa. Alla cena, nella suggestiva cornice della sala affacciata sulle Rive del ristorante Savoy  accanto a Piazza Unità, hanno partecipato una trentina tra soci e ospiti, tra cui l’onorevole Giorgio Santuz presidente di Friuli Venezia Giulia Strade spa, Arianna Dreossi vicepresidente della stessa società, Chiara Omero di Maremetraggio, il dottor Gianpiero Campajola di Turismo Fvg e altri ancora.

Il presidente Giorgio Ardito consegna il gagliardetto del club a Livio Ungaro.

Importanti i numeri di passeggeri imbarcati e sbarcati sulle navi da crociera dalla Trieste Terminal Passeggeri spa e le ricadute sulla città, per gli acquisti degli stessi passeggeri, ma anche dell’equipaggio. Livio Ungaro ha fatto una panoramica anche sulle altre attività della Trieste Terminal Passeggeri, dall’attività di convegni e congressi sia alla Stazione Marittima che al Molo IV a quella di sosta e parcheggi gestita tramite Friuli Venezia Giulia Strade. Ungaro ha colto l’occasione per ringraziare Turismo Fvg per l’informazione fornita ai passeggeri e ha sottolineato la grande notorietà che il Friuli Venezia Giulia ha dall’avere a Trieste un punto di attracco delle navi da crociera. L’oratore ha anche auspicato uno sviluppo dei collegamenti marittimi con Grado, Lignano e Capodistria.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!