L’assessore regionale Shaurli visita i Vivai di Rauscedo

23 Dicembre 2015

RAUSCEDO. L’assessore regionale alle Risorse agricole Cristiano Shaurli è stato ospite dei Vivai cooperativi Rauscedo. La visita è stata organizzata dalla locale sezione della Coldiretti, in collaborazione con la federazione provinciale e regionale. Presenti tra gli altri il presidente e il direttore regionale dell’associazione Dario Ermacora e Danilo Merz, il presidente e direttore provinciali rispettivamente Cesare Bertoia e Antonio Bertolla, oltre al presidente di zona e di sezione Nadia Biasutto con il segretario di zona Sonia Bortolussi. Per i Vivai sono stati il presidente Alfredo Bertuzzi e il direttore Eugenio Sartori a fare gli onori di casa.

coldiretti_vcr_visitaMotivo dell’incontro, far conoscere all’esponente regionale la realtà del vivaismo rappresentato da una cooperativa leader mondiale nel settore. Shaurli è stato innanzitutto ricevuto negli uffici della Coldiretti di Rauscedo, dove gli sono stati esposti alcuni dati relativi ai servizi svolti dall’associazione per le imprese agricole del territorio. La delegazione ha proseguito la visita ai vivai, prima nei reparti di lavorazione e quindi a Casa quaranta, il centro sperimentale dove sono state illustrate la attività di ricerca.

Nello scambio di opinioni tra gli imprenditori e l’assessore sono emersi la questione relativa all’apertura dei bandi del Psr (Piano di sviluppo rurale)che rappresenta una opportunità di investimenti e innovazione nel comparto agricolo. Nello specifico sono state affrontate questioni relative al settore vitivinicolo. Per quanto riguarda i Vivai Rauscedo è stato fatto un ragionamento sulla recente registrazione di barbatelle a varietà resistente frutto del lavoro di ricerca made in Friuli che costituiscono il futuro del settore anche per quanto riguarda la sostenibilità ambientale. Altri argomenti trattati la Doc Friuli e la Doc interregionale sul Pinot Grigio. Su questi temi tutti si sono trovati concordi sulla necessità di accorciare i tempi affinché fin dalla prossima annata vitivinicola le doc in discussione diventino realtà.

Shaurli, oltre ad esprimere l’apprezzamento per una realtà fortemente orientata all’innovazione e internazionalizzazione, ha affermato l’importanza del ruolo dell’associazionismo come punto di riferimento per le istituzioni. “Conto su di voi – ha detto l’assessore -. I risultati li possiamo raggiungere prima e meglio attraverso la vostra collaborazione”. L’incontro è terminato con la degustazione delle microvinificazioni che proprio nel centro sperimentale sono frutto dello studio che da anni i Vivai Rauscedo stanno mettendo in atto. L’assessore ha quindi incontrato i componenti del consiglio di sezione di Rauscedo, con i quali si è confrontato su altri ragionamenti che interessano il mondo agricolo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!