Lara Caravello premiata dal Comune a Tavagnacco

27 Maggio 2021

TAVAGNACCO. Gli assessori allo Sport Alessandro Spinelli e alle Pari Opportunità Ornella Comuzzo hanno incontrato la campionessa Lara Caravello, cittadina di Tavagnacco dalla nascita, giocatrice nel ruolo di libero delle “Pantere”, la squadra di pallavolo di Serie A “Imoco Volley”, per consegnarle un riconoscimento ufficiale in relazione ai grandi traguardi agonistici raggiunti negli ultimi anni. La campionessa, assieme alla sua squadra, nell’arco della stessa stagione sportiva ha vinto ben 4 titoli consecutivi: la Supercoppa Italiana, la Coppa Italia, il quarto Scudetto e la Champions League.

“È con grande orgoglio che l’Amministrazione Comunale di Tavagnacco ha voluto consegnare il Sigillo comunale a Lara – commenta Spinelli -, un simbolo del nostro territorio e dell’intera comunità, a riconoscimento dell’impegno, della fatica e dei sacrifici di una vita intera dedicata allo sport. Conosco Lara da molti anni ormai, e posso testimoniare come tante difficoltà e numerose rinunce non l’abbiano mai fermata o distolta dal suo obiettivo. Dall’età di 6 anni, con grande, immensa passione, Lara ha deciso di dedicare la sua quotidianità e la maggior parte del suo tempo alla pallavolo, lo sport che ama, impegnandosi fortemente per conciliare il normale percorso scolastico e di crescita di tutti i ragazzi della sua età con una carriera agonistica che stava decollando”.

“Un ringraziamento sentito va a lei – continua Spinelli -, ma anche a tutti i ragazzi e le ragazze che con la loro dedizione e passione diventano un esempio per le generazioni a venire. In tutti gli sport, così come nello studio e nel lavoro e in ogni altro aspetto della nostra vita, ci vuole impegno, costanza, talento e dedizione, ed è compito della nostra Amministrazione star vicino a tutti perché ciascuno abbia la propria occasione di brillare. Il nostro grazie va infine anche alle famiglie, perché non dobbiamo dimenticare come dietro all’impegno del singolo atleta ci siano dei genitori che lo sostengono, lo accompagnano agli allenamenti e alle competizioni, lo incoraggiano nei momenti di difficoltà e lo supportano nei traguardi raggiunti. Sapere che una ‘nostra ragazza’, cittadina di Feletto, ce l’ha fatta, è motivo di grande orgoglio e soddisfazione per l’intera comunità”.

“Ribadisco quanto per la nostra Amministrazione sia motivo di orgoglio dare il giusto riconoscimento a una nostra concittadina – interviene Ornella Comuzzo -, soprattutto in quanto donna che ce l’ha fatta. Anche in ambito sportivo, la strada per l’emancipazione e il riconoscimento dei diritti delle donne è ancora lunga. Rimane molto da fare, sia per il riconoscimento del ruolo come sportive professioniste, sia per altri ambiti, come ad esempio la giusta tutela della maternità. Tutto questo va valorizzato, riconosciuto e tutelato, e sono temi che ci stanno fortemente a cuore. Non è facile conciliare una vita di traguardi con la famiglia – conclude Comuzzo – quindi mi unisco all’Assessore Spinelli nel fare i miei complimenti anche ai genitori di Lara, che da sempre l’hanno sostenuta e continuano a farlo, giorno dopo giorno, condividendo sogni, fatiche e traguardi raggiunti”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!