L’Anffas Udine nel “self advocates” è all’avanguardia

31 Marzo 2015

UDINE. L’Anffas Onlus Udine ha aperto le sue porte in via Diaz 60 all’interno della Casa delle Associazioni in occasione dell’annuale Giornata nazionale della disabilità intellettiva e/o relazionale promossa dall’Anffas Onlus. Ha potuto così accogliere molte persone interessate a saperne di più sul mondo della disabilità intellettiva e/o relazionale e in particolare sulle attività promosse dall’associazione. Dopo la proiezione del documentario “Fratelli e sorelle a confronto” realizzato dall’Anffas Onlus Nazionale, la presidente Cristina Schiratti ha presentato le iniziative più rilevanti dell’Anffas Udine. A partire dalla creazione lo scorso novembre di un gruppo di self advocates formato da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale in grado di autodeterminarsi e auto rappresentarsi. «Con questa iniziativa – ha spiegato – l’Anffas Udine è all’avanguardia non solo in Italia ma in Europa e così avremo l’occasione di partecipare il 21 e 22 maggio a Roma a “Europe in action”, la conferenza annuale di Inclusion Europe, l’associazione europea di persone con disabilità intellettiva».

foto anffas udine open day 2015Un altro cavallo di battaglia dell’associazione è il progetto Diversamente DOC, giunto quest’anno alla terza edizione: il progetto, nato nel 2011 e promosso dall’Anffas Udine insieme all’Azienda Agricola Giorgio Colutta, ha l’obiettivo di agevolare l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità intellettiva e/o relazionale nel settore agricolo e in particolare in viticoltura. «Diversamente DOC – continua Cristina Schiratti – continua a regalarci grandissime soddisfazioni: lo scorso novembre ha ottenuto il premio Assoenologi per il Sociale 2014 e abbiamo avuto l’onore di essere presenti per la seconda volta al Vinitaly per inaugurare con un brindisi del nostro Friulano Diversamente DOC lo stand del Friuli Venezia Giulia. Ovviamente l’obiettivo è di continuare con questo progetto di sensibilizzazione, presto imbottiglieremo il Merlot della terza edizione, per riuscire alla fine ad offrire concrete opportunità lavorative alle persone con disabilità che oggi possono contare solo su borse lavoro retribuite poco più di un euro all’ora che risultano fini a sé stesse».

vini Diversamente DOCMa le attività promosse dall’Anffas Udine sono davvero molte: oltre all’organizzazione dei soggiorni estivi, di un corso di ballo e di un Gruppo Giovani che ha l’obiettivo di offrire ai giovani dai 16 ai 40 anni, con disabilità e non, uno spazio d’incontro dove trascorrere piacevolmente il tempo libero, offre uno sportello S.A.I? a cui le famiglie possono rivolgersi per ottenere informazioni sulle disabilità e conoscere i servizi presenti sul territorio. L’associazione ha poi creato un tavolo di lavoro sull’accessibilità formato da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale che si occupa di verificare che le informazioni scritte risultino facili da leggere e da capire anche per le persone con disabilità e di produrre testi in linguaggio facile da leggere. Il gruppo ha già realizzato un volume dedicato alle etichette dei vestiti e uno sull’utilizzo della lavatrice mentre è in lavorazione il terzo sulla ricetta della pasta carbonara.

Alla fine della mattinata i presenti hanno potuto degustare i due vini prodotti dalle persone con disabilità nella prima e nella seconda edizione di Diversamente DOC, ovvero il Friulano e il Refosco dal peduncolo rosso Doc Colli Orientali del Friuli. Le bottiglie sono acquistabili rivolgendosi all’associazione (tel. 0432 299180, mail anffasudine@libero.it) e il devoluto servirà a sostenere le iniziative dell’Anffas Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!