L’Aido anche a Valbruna

2 Settembre 2013

MALBORGHETTO. L’AIDO, associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, sbarca a Malborghetto Valbruna. Nei giorni scorsi il dirigente nazionale del sodalizio, Daniele Damele, si è incontrato con il nuovo referente locale, Lucio Marsonet, il quale si è assunto l’onere di fungere da punti riferimento e sportello AIDO a Valbruna nel rifugio alpino CAI che egli stesso gestisce. Nel rifugio alpino di Valbruna è già disponibile la documentazione utile per chi desiderasse ritirarla come pure i moduli di adesione all’AIDO. Esistono quattro forme per esprimere la propria volontà al dono di organi: il tesserino blu inviato dal Ministero della Sanità nel maggio 2000 da portare sempre con sé; la registrazione della volontà effettuata agli appositi sportelli delle Aziende Sanitarie Locali e dei Comuni; una dichiarazione di volontà alla donazione di organi e tessuti scritta su un comune foglio di carta che riporti nome, cognome, data e luogo di nascita, data e firma; e la tessera o l’atto olografo dell’AIDO.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!